22 settembre 2019

Treviso

Tutti In vasca con la “M” sul braccio per Manuel

Il mondo sportivo si è stretto intorno a Manuel, l'allenatore del Milan Gattuso:"la sua forza esempio per i giovani"

commenti |

TREVISO - I nuotatori di tutta Italia, dai dilettanti ai campioni, dal nuoto sincronizzato alla staffetta, sono scesi in acqua con una “M” nera disegnata sul braccio sinistro per manifestare la loro vicinanza a Manuel Bortuzzo, il 19enne di Morgano, promessa del nuoto italiano, ferito da un colpo di pistola in un vile agguato sabato scorso nel quartiere Axa di Roma. Una lettera simbolo di unione e fratellanza per la grande famiglia del nuoto italiano.

L’idea era stata lanciata dal nuotatore Andrea Lanzarini e in centinaia dalle piscine di tutta Italia i nuotatori che hanno tra sabato e ieri sono scesi in vasca con la “M” sul braccio.

Ma non solo il nuoto, tutto il mondo sportivo si è stretto intorno a Manuel. Dal motociclista Max Biaggi all’allenatore del Milan Gennaro Gattuso: “Le parole di Manuel mi hanno colpito molto- ha detto Ringhio Gattuso - servano da esempio per i giovani”.

L’onda di affetto è arrivata forte e chiara a Manuel, tuttora ricoverato in prognosi riservata all’ospedale San Camillo di Roma ma in progressivo miglioramento, che ha risposto con un messaggio di ringraziamento sul proprio profilo Instagram.

 

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×