14 novembre 2019

Castelfranco

UBRIACO CREA SCOMPIGLIO IN CASA DI RIPOSO: PROTESTE

Si è presentato per due giorni di fila. Su internet le accuse della parente di un ospite

| commenti |

| commenti |

CASTELFRANCO – Si è presentato ubriaco al centro anziani “Sartor” ed ha fatto vivere momenti di tensione. È accaduto per due giorni di seguito, mercoledì e giovedì della settimana scorsa.

Si tratta di un uomo di mezza età che di tanto in tanto va a giocare a carte con gli anziani. Mercoledì è stato messo alla porta dal personale della struttura, mentre giovedì si è reso necessario l’intervento dei vigili per ristabilire la calma.

La notizia viene riportata sul blog Uncastellanomidisse.it. Ma nel post firmato da Maria non ci si limita a riportare i fatti, viene fatta una forte critica alla casa di riposo, a quanto si legge ormai punto di ritrovo per sbandati e ubriaconi. Cosa che viene smentita categoricamente dal direttore del centro anziani, Mauro Volpato.

«Ci sono degli ospiti indesiderati – scrive Maria - che spesso e volentieri occupano il luogo ricreativo e di socializzazione degli ospiti della casa di riposo e dei loro familiari. È diventato un punto di ritrovo pomeridiano per alcolisti e sbandati. Si tratta infatti di un luogo coperto, riscaldato, a cui tutti possono accedere senza problemi; il fattore determinante per la presenza di questi soggetti è però la mancanza di interventi per impedirlo.

Controllare tutti coloro che entrano sarebbe probabilmente troppo dispendioso; ma intervenire quando si verificano situazioni eccessive dovrebbe essere d'obbligo per scoraggiarne il ripetersi».

«Non è assolutamente vero – replica il direttore Volpato – L’episodio della settimana scorsa è stato l’unico». M. Cer.

 

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×