22/05/2018temporale e schiarite

23/05/2018possibile temporale

24/05/2018possibile temporale

22 maggio 2018

Oderzo Motta

Ucciso dieci anni fa in Afghanistan, Pezzulo ricordato a Motta

Cerimonia ufficiale martedì nella caserma militare Fiore, sede del Cimic Group. A lui è stato intitolato il piazzale dell’alzabandiera

commenti |

Giovanni Pezzulo

ODERZO - Venne ucciso dieci anni fa in Afghanistan mentre distribuiva scatoloni di viveri e vestiario alla popolazione del villaggio di Rudbar.

La missione umanitaria fu sconvolta dall’attacco dei talebani che spararono ai militari italiani: qui cadde il maresciallo del Cimic di Motta Giovanni Pezzulo (nella foto), militare residente a Oderzo. Era il 13 febbraio 2008, aveva 44 anni.

Martedì alla caserma mottense ‘Fiore’ si è svolta l’annuale cerimonia di commemorazione. Presenti la vedova Maria D’Agostino, il fratello Salvatore Pezzulo, il comandante del Cimic Group South Francesco Greco con tutto il reparto schierato, i sindaci di Motta Paolo Speranzon e di Oderzo Maria Scardellato.

Presente anche una delegazione dell’associazione Anget di Motta guidata dal presidente, il colonnello Donato Santi.

Durante la semplice ma intensa cerimonia è stata deposta una corona d’alloro ai Caduti ed è stata scoperta la targa in memoria del maresciallo Pezzulo cui è stato intitolato il piazzale dell’alzabandiera della caserma, come riporta la Tribuna.

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.936

Anno XXXVII n° 10 / 24 maggio 2018

VI RACCONTO UNA FAVOLA. LA MIA

La strada verso Iasi. Abbandonata alla nascita in Romania, Georgiana viene adottata a 7 anni da un imprenditore di Vittorio Veneto e dalla moglie. Poi il padre muore, e lei parte alla ricerca delle sue origini…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×