25/09/2018sereno

26/09/2018sereno con veli

27/09/2018sereno

25 settembre 2018

Ciclismo

Ultracycling Dolomitica, la corsa degli eroi

Da anni si organizza in Veneto una delle corse ciclistiche più dure al mondo. Venerdì 6 luglio partenza da Sarmede

Altri Sport

 Ultracycling Dolomitica, la corsa degli eroi

TREVISO - Nel nostro territorio si svolge da 5 anni una delle più impegnative gare di bicicletta mondiali – l’Ultracycling Dolomitica; è una competizione famosa in tutto il mondo ma poco conosciuta tra gli amanti di ciclismo del Veneto.

Viene quasi da dire Nemo propheta in patria. Proprio per la sua particolarità e per le sue caratteristiche estreme merita di essere conosciuta anche nella “patria di nascita”. La gara, che si colloca all'interno del campionato italiano ed internazionale, è stata fortemente voluta dalla direzione di Ultracycling Italia (www.ultracyclingitalia.com), rappresentata da Roberto Picco e Paolo Laureti.

L' evento Ultracycling Dolomitica nasce nel 2014 da un’idea di Roberto Picco che, già dalla prima edizione, decide di dedicarla al ricordo di Vito Favero per una promessa fatta all’amico nel letto di morte. Vito Favero, è stato un campione di ciclismo locale che si classificò al 2° posto al Tour de France del ’58, sorprese il mondo intero che un gregario arrivasse secondo al traguardo di una gara così dura e famosa , eppure… Vito con tenacia e determinazione arrivò.

Roberto Picco con entusiasmo che traspira da ogni sua parola afferma: “ L’ultracycling Dolomitica è una gara estrema e come tutti gli sport estremi l’atleta si mette alla prova. La gara è un po’ una metafora della vita salite- discese, albe-tramonti, gioia-dolore. L’atleta è solo con se stesso: la sua testa e la sua resistenza fisica. Queste competizioni estreme sono la riprova che se credi in te stesso , se sei determinato a raggiungere un obiettivo tutto è possibile. Pierre de Coubertin diceva “Lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla”.



L’Ultracycling Dolomitica gode del bellissimo sfondo paesaggistico delle Dolomiti che la rende ancora più prestigiosa. La partenza sarà Venerdi 6 Luglio alle ore 9 di mattina da Sarmede. Partirà un’atleta ogni 3 minuti e da lì inizierà a girare il loro cronometro della gara. Gli atleti affronteranno 16 Passi Alpini e Dolomitici per una distanza complessiva di 675 Km con oltre 16.000 metri di dislivello.

LA GARA

 675 Km con il primo valico, il passo La Crosetta, e poi Passo San Boldo, Monte Grappa, Cima Campo, Passo Manghen, Passo Valles, Passo Duran, Forcella Staulanza, Passo Fedaia, Passo Sella, Passo Gardena, Passo Valparola, Passo Giau, Forcella Cibiana, Passo Sant'Osvaldo, e Piancavallo.

Le categorie che possono accedere alla gare sono:
• solitario con auto al seguito
• solitario senza supporto
• under e over 50
• team 2 staffetta
• team 4 staffetta.

L’arrivo previsto dei primi atleti è Sabato pomeriggio e notte.Le premiazioni si svolgeranno domenica 8 Luglio. Ci saranno atleti da tutto il mondo e momenti dedicati alla storia di Vito, in occasione del 60° anniversario del suo secondo posto al Tour de France. Una corsa per duri, ma non dimentichiamo la possibilità di giocarsela in team e far crescere il divertimento esponenzialmente.

L' Ultracycling Dolomitica, non è solo una gara, ma la sfida più importante contro se stessi, gli atleti della categoria solitario, rimarranno in sella tra le 30 e le 56 ore.

Gli Eroi del ciclismo del passato, del ciclismo romantico sono tornati.
Per info clicca qui

 

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.942

Anno XXXVII n° 16 / 13 settembre 2018

NATI E ABBANDONATI

Abbandonare gli animali, in Italia, è un reato. Eppure qualcuno ogni giorno lo fa. La storia di Mister Frog e di chi si prende cura di lui e altri mille cani e gatti rimasti senza famiglia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×