21 novembre 2019

Castelfranco

"Un asilo in mezzo ai capannoni e a una fabbrica di plastica": scoppia la polemica

In fase d’avvio il cantiere. Sono iniziati i carotaggi per le fondamenta

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

CAVASO DEL TOMBA - Non sono passati inosservati, in questi giorni, i lavori propedeutici alla realizzazione della nuova scuola materna a Cavaso del Tomba. A notarlo un residente stabilitosi da poco in paese che durante una passeggiata ha notato i carotaggi preliminari, in vista del realizzo delle fondamenta e capendo che sarebbe sorto un asilo in zona industriale ne è rimasto basito.

“Ho notato i carotaggi e le palline di segnalazione, ritengo che a breve inizieranno i lavori – spiega Toni Venturato -. Arrivo da fuori paese (Montebellunese) ove non c'è un asilo in una zona industriale. Mi chiedo, senza alcuna voglia di polemizzare, sia chiaro: ma con tutto il verde e gli spazi disponibili a Cavaso, proprio in quel sito deve sorgere un asilo? Vicino alle industrie, a fianco di un'azienda che lavora materie plastiche, ove passano camion e mezzi pesanti e dove la polvere e le particelle inquinanti rendono il sito realmente poco raccomandabile per il benessere e la salute delle persone, figuriamoci dei nostri bambini”.

Un quesito legittimo e difficile da non sottoscrivere anche perché come spiega: “Sono andato via da una zona oramai invasa dal cemento e dalle industrie (ma dove mai si penserebbe di far sorgere un asilo od una scuola in mezzo ad una zona industriale), per venire ad abitare in quello che reputo ancora un luogo verde e magico. Ma questa mattina, sono rimasto fermo immobile ad osservare la zona industriale dopo aver scattato la foto e purtroppo non ho trovato risposta ai miei quesiti. Tutto ciò mi spiace”.

Inevitabilmente la questione ha aperto un dibattito in paese infiammando anche i social dove è intervenuto anche Tomas che abita li vicino spiegando che: “Io abito a pochi metri e per me farebbe sicuramente comodo un asilo vicino a casa. Ma la salute dei bambini viene prima di tutto. Preferirei venisse fatto vicino ad altre scuole o zone verdi distanti da strade trafficate”. Tanti anche i genitori che non sapevano di questa scelta amministrativa.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×