19/08/2017temporale e schiarite

20/08/2017quasi sereno

21/08/2017quasi sereno

19 agosto 2017

Vittorio Veneto

Una vela per il cannone

Opere inedite di copertura er salvare i cimeli bellici

commenti |

VITTORIO VENETO - Sarà una vela a mettere al riparo da vento, sole e pioggia i pezzi di artiglieria della Prima Guerra Mondiale esposti all’ingresso del Museo della Battaglia. L’amministrazione Tonon ha già in mano un preventivo per eseguire questo intervento, come pure il parere favorevole della Sovrintendenza. Questi cimeli bellici prima del restauro del museo erano collocati sotto alla loggia, dunque al riparo dagli agenti atmosferici. La nuova collocazione – come evidenziato in questi mesi da molti vittoriesi – ha danneggiato in questi oltre due anni di esposizione alcune parti in legno, come le ruote, e le superfici dei pezzi di artiglieria.

 

«Ora è importante procedere – sottolinea l’assessore Antonella Uliana -: ci tengo a risolvere questa situazione perché mi rendo conto dello stato di degrado in cui versano questi due pezzi di artiglieria. Sono fuori che si stanno arrugginendo – non nasconde -. Per ora si è provveduto ad un intervento provvisorio di messa in sicurezza, ma serve trovare una soluzione velocemente». Per limitare il carico sulle ruote in legno danneggiate sono stati collocati nei mesi scorsi dei sostegni. Ora si attende dunque la vela per dare protezione ai cimeli, una struttura in armonia con il museo che li riparerà da sole e pioggia.

C.B.

 

Commenta questo articolo


Loading...

Dello stesso argomento

immagine della news

27/02/2017

"Salvate i cannoni!"

Si dovranno attendere mesi per il restauro dell'obice e del mortaio del Museo della Battaglia

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.918

Anno XXXVI n° 14 / 27 luglio 2017

VACCINI A SCUOLA. PROMOSSI O BOCCIATI?

Per andare a scuola non basta il diario. Ora ci vuole il libretto sanitario. Con il certificato delle vaccinazioni.Ma è proprio indispensabile?

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×