21/04/2018sereno

22/04/2018quasi sereno

23/04/2018possibile temporale

21 aprile 2018

Conegliano

Uniti da Instagram

Federico ingaggiato dallo staff di Conchita Wurst per produrre un foulard

Stefania De Bastiani | commenti |

CODOGNE' - "Non importa come ti mostri, conta chi sei". Parole tanto semplici quando incisive quelle che Conchita Wurst ha pronunciato al festival di Sanremo. Parole che sono anche il leit motiv della drag queen che, negli ultimi anni, si è fatta conoscere, criticare, ammirare.

Dopo aver vinto l'edizione 2014 dell'Eurovision Song Contest, e dopo essere entrata lo stesso anno nella top ten degli artisti musicali più cercati sul Google, Conchita è stata presente in diverse finali nazionali di concorsi canori internazionali. E se per qualcuno è solo "una donna barbuta", per molti è un'artista da seguire, capire, stimare. Per Federico Ghin, 22enne di Codognè, è una persona da cui imparare. Un mito, per cui il ragazzo ha avuto il privilegio di lavorare.

 

E' infatti stato commissionato proprio a Federico il disegno del foulard ufficiale che è stato venduto in occasione dell'Eurovision 2015, svoltosi lo scorso mese a Vienna. Cosa ha unito Conchita, star austriaca, al giovane trevigiano? Instagram.

A raccontarci la storia, è Federico, che spiega come tutto sia nato dal suo interesse nei confronti di questa artista. "Sono stato da subito colpito da Conchita, dalla sua voce, dal suo messaggio di uguaglianza tra gli uomini. E così ho cominciato a ritrarla, come faccio da sempre con i miei artisti pop preferiti. La ritraevo, e postavo i miei lavori su Instagram. Lei li vedeva, mi seguiva, li apprezzava. Anche dopo il successo che ha avuto con la vittoria all'Eurovision ha continuato a seguirmi"

"Finché un giorno mi ha chiamato da Vienna il ragazzo che si occupa della comunicazione per Conchita. Mi ha chiesto se ero disposto ad occuparmi della realizzazione di un foulard da vendere ai fan di Conchita".

 

Come ti sei sentito?

Pensavo fosse uno scherzo.

Invece, il team di Conchita faceva sul serio. E Federico si è messo al lavoro. Mesi di prove, schizzi, bozzetti, scambi di opinioni, finché il ritratto è stato approvato e il foulard, 70 cm per 70, è stato prodotto e distribuito in 4 punti vendita durante il periodo dell'Eurovision e sul sito ufficiale di Conchita Wurst.

Una bella esperienza?

Entusiasmante. E si è conclusa nel migliore dei modi: con due biglietti omaggio per volare a Vienna e assistere all'Eurovision.

Come è stato?

Pazzesco. Vienna è così vicina eppure sembra un mondo completamente diverso. In occasione dell'Eurovision l'immagine tradizionale dei semafori era stata sostituita con coppie di maschietti stilizzati che si tenevano la mano.

E poi hanno ripristinato le immagini originali?

No: il primo ministro ha pensato che faceva bene a tutti cambiare prospettiva.

 



foto dell'autore

Stefania De Bastiani

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Conegliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.934

Anno XXXVII n° 8 / 26 aprile 2018

MARGHERITA, LA BAMBINA NINJA

Margherita, la bambina ninja. È nata senza un braccio, e ora è campionessa di taekwondo

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×