22/07/2018temporale e schiarite

23/07/2018parz nuvoloso

24/07/2018quasi sereno

22 luglio 2018

Esteri

Uragano Harvey non dà tregua: "Fuggite da contea di Brazoria"

commenti |

A causa del perdurare delle piogge causate dalla tempesta Harvey, gli argini nell'area di Columbia Lakes, nella contea di Brazoria, a sud di Houston, hanno ceduto. Attraverso Twitter, le autorità della contea hanno invitato la popolazione ad evacuare immediatamente la zona.

Con 125 centimetri di pioggia a Pearland, località del Texas a sud est di Houston, Harvey ha intanto superato tutti i record di precipitazioni per una tempesta tropicale negli Stati Uniti continentali, come ha reso noto il servizio meteo nazionale. Il precedente record continentale è stato registrato, sempre in Texas, con la tempesta tropicale Amelia nel 1978. Il record assoluto per gli Stati Uniti è di 132 centimetri per l'uragano Hiki che nel 1950 colpì le Hawaii.

PREVISIONI - Il quadro potrebbe peggiorare nelle prossime ore. Le inondazioni che hanno colpito il Texas e la Louisiana potrebbero aggravarsi a causa delle forti precipitazioni notturne. Harvey, che è stato ridimensionato da uragano a tempesta tropicale, si è rituffato nelle acque del Golfo Messico e nel corso dei prossimi giorni, riferisce il National Hurricane Centre, si muoverà verso la costa meridionale al confine tra i due Stati. La situazione rimane "catastrofica e pericolosa per la vita", rende noto il Centro, che consiglia alle persone di evitare di recarsi nelle aree colpite e di guidare in strade allagate.

TRASPORTI - I voli verso i due aeroporti di Houston sono stati cancellati ed è stato dichiarato lo stato di emergenza in 54 contee del Texas e in parti della vicina Louisiana.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×