22/07/2018temporale e schiarite

23/07/2018parz nuvoloso

24/07/2018quasi sereno

22 luglio 2018

Esteri

Usa, Sandy si sposta verso il Canada

Sale a 50 il bilancio delle vittime

commenti |

WASHINGTON - L'uragano Sandy si è spostato verso nord, verso il Canada, lasciandosi alle spalle una scia di morte e devastazione. Secondo gli ultimi bilanci, citati dall'edizione online del Washington Post, sono 50 le persone rimaste uccise durante la tempesta nei diversi stati dell'East Coast. E sono ancora 7,5 milioni le persone che sono senza elettricità.




Delle vittime, 22 si sono registrate solo a New York. La situazione in città a continua ad essere difficile, con gran parte di Manhattan ancora al buio, soprattutto nella parte meridionale, la Lower Manhattan, che è stata la più colpita dalle inondazioni. E si teme che il blackout potrà andara avanti ancora per giorni. Anche la metropolitana rimarrà bloccata per diversi giorni, ha reso noto ieri il sindaco Michael Bloomberg, mentre oggi si prevede la parziale riapertura dell'aeroporto Kennedy International, con l'aeroporto La Guardia che rimarrà ancora chiuso.



Enormi anche i problemi per il traffico aereo con 16mila voli cancellati finora. Mentre si fanno le prime stime dei danni immediati provocati da Sandy che, secondo Eqecat, società che calcola i danni provocati da catastrofi per le società di assicurazione, oscillano tra i 10 e i 20 miliardi di dollari.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×