20/02/2018nuvoloso

21/02/2018nuvoloso

22/02/2018pioviggine

20 febbraio 2018

Benessere

Vaccini: Rezza, dopo legge ora sforzo Regioni per adeguare strutture.

AdnKronos | commenti |

Torino, 23 nov. (AdnKronos Salute) - "Dopo la legge sull'obbligo vaccinale, ora resta da applicare il Piano nazionale che ha previsto per la prima volta l'ingresso dei vaccini raccomandati all'interno dei Lea. Tocca quindi alle Regioni uno sforzo organizzativo per adeguare le strutture alla nuova offerta vaccinale". Così Giovanni Rezza, direttore del Dipartimento malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità, parlando con l'AdnKronos a margine del 50esimo Congresso nazionale della Società italiana di igiene-Siti, in corso a Torino.

"Con l'ingresso dei vaccini raccomandati all'interno dei Livelli essenziali di assistenza - spiega Rezza - significa che tutti sul territorio nazionale, senza differenza tra Regione e Regione e tra persone benestanti e povere, hanno lo stesso accesso ai vaccini che diventano un diritto inalienabile. Credo quindi che dal punto di vista organizzativo le Regioni debbano fare uno sforzo per adeguare le strutture alla nuova offerta vaccinale".

In particolare, secondo l'esperto dell'Iss "va fatto un lavoro sui servizi e anche sugli operatori che, sebbene talvolta siano oberati, è importante diano il meglio proprio per convincere i genitori della efficacia e della sicurezza dei vaccini".

 



AdnKronos

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.929

Anno XXXVII n° 3 / 15 febbraio 2018

SI. CUCINO GLI INSETTI

Benvenuti nella cucina di Roberto. Dove le larve di caimano prendono il posto delle verdure pastellate e i muffin vengono prodotti con farina di grilli. Perché dato che forse sarà questo il cibo del futuro, tanto vale iniziare a sperimentare. E gustare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×