22/06/2017sereno

23/06/2017sereno con veli

24/06/2017sereno

22 giugno 2017

Castelfranco

Vedelago, banda ultralarga in zone ancora senza Adsl

Accordo tra Comune e Regione Veneto. Interessate Barcon, Cavasagra, Casacorba e Albaredo

commenti |

VEDELAGO - Dall'analogico alla banda ultra larga, senza passare per l'Adsl: sarà questo il futuro per quelle aree del comune di Vedelago a oggi non ancora raggiunte da un collegamento internet veloce; le aree interessate sono Barcon e la fascia a sud con le frazioni di Cavasagra, Casacorba e Albaredo

"Questo - anticipa il vicesindaco di Vedelago, Marco Perin - grazie all'accordo quadro, in cui è coinvolto il comune, tra Regione Veneto e Ministero dello Sviluppo Economico che ha messo sul piatto 400 milioni di euro per portare una velocità tra i 30 Mbps e i 100 Mbps, almeno al 70% della popolazione che risiede in tutti i comuni con più di 2500 unità immobiliari”. 

 

E tra le zone "elette" per quanto riguarda il Veneto vi è appunto Vedelago, visto che prioritariamente sono stati scelti i comuni con almeno un'area bianca, ovvero non ancora raggiunta dall'Adsl. E’ stato quindi approvato lo schema di convenzione con la ditta Infratel Italia Spa, che permetterà la realizzazione dei lavori di infrastrutturazione della banda ultra larga in gran parte del territorio comunale.

 

 "Per le aree non ancora coperte - spiega il vicesindaco Marco Perin - finalmente una connessione più potente ma a trarne vantaggio sarà tutto il territorio perchè la banda ultra larga sarà a disposizione di tutti. Il web infatti arriverà in casa attraverso la fibra ottica. I tempi non saranno lunghi - assicura Perin - la convenzione con Infratel guarda proprio a velocizzare l'iter per quanto di competenza del comune".

 

Commenta questo articolo


Loading...

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.916

Anno XXXVI n° 12 / Giovedì 22 giugno 2017

C'ERA UNA VOLTA VIA CAPRERA

Lo sceriffo Gentilini ce l’ha ancora nel cuore. Tanto da prendere carta e penna e scrivere al Quindicinale. Per far memoria di una strada che era “centro commerciale urbano”. Dove si trovava il cementista, lo zoccolaio, lo stradin, l’osteria col servizio di carrozze....

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×