24/02/2017pioviggine

25/02/2017sereno

26/02/2017velature sparse

24 febbraio 2017

Venerdì Leoni a Cardiff

Quest'oggi è stata resa nota la formazione bianco-verde che in trasferta contro i Blues non ha mai vinto

Rugby

TREVISO - Il 15° round di Guinness Pro12 andrà in scena al BT Sport Arms Park di Cardiff e vedrà i Leoni del Benetton Rugby affrontare i padroni di casa. Match in programma alle 14.30 locali (15.30 italiane). Nessuna copertura televisiva.

 

Direzione dell’incontro affidata all’esperto arbitro irlandese John Lacey, i suoi assistenti saranno Sean Gallagher e Gareth Newman, citing commissioner Paul Thomas.

 

L’ultima vittoria dei Cardiff Blues risale al 26 dicembre 2016, in casa contro i Newport Gwent Dragons. Quella dei biancoverdi al 23 dello stesso mese contro le Zebre Rugby. Gli ultimi otto confronti tra le due squadre vedono 4 vittorie dei Cardiff Blues, 3 dei Leoni ed un solo pareggio. Benetton Rugby che nei sei precedenti andati in scena a Cardiff non è mai riuscito ad uscirne vincente.

 

Ancora una volta scelte obbligate per Coach Crowley, a causa delle numerose indisponibilità in casa biancoverde. A scendere in campo saranno i seguenti giocatori.

 

Confermato ad estremo Luca Sperandio coadiuvato nel triangolo allargato dalle ali Michael Tagicakibau ed Angelo Esposito, reparto dei centri occupato da Tommaso Allan e da Tommaso Iannone.

 

Mediana e apertura saranno affidate quindi ad Tito Tebaldi ed Ian McKinley.

Nel reparto degli avanti la prima linea sarà composta da Federico Zani, Luca Bigi e Tiziano Pasquali. Seconda occupata da Teofilo Paulo e da capitan Dean Budd.

Infine Marco Lazzaroni, Francesco Minto e Robert Barbieri completeranno il XV biancoverde.

 

BENETTON RUGBY: 15 Luca Sperandio, 14 Michael Tagicakibau, 13 Tommaso Iannone, 12 Tommaso Allan, 11 Angelo Esposito, 10 Ian McKinley, 9 Tito Tebaldi, 8 Robert Barbieri, 7 Francesco Minto, 6 Marco Lazzaroni, 5 Dean Budd (C), 4 Teofilo Paulo, 3 Tiziano Pasquali, 2 Luca Bigi, 1 Federico Zani.

 

A disposizione: 16 Davide Giazzon, 17 Matteo Zanusso, 18 Jody Rossetto, 19 Jean Francois Montauriol, 20 Guglilemo Zanini, 21 Giorgio Bronzini, 22 Andrea Pratichetti, 23 David Odiete

Head Coach: Kieran Crowley

 

Giocatori indisponibili: Marty Banks, Marco Barbini, Tommaso Benvenuti, Alberto De Marchi, Simone Ferrari, Filippo Filippetto, Marco Fuser, Ornel Gega, Filippo Gerosa, Edoardo Gori, Jayden Hayward, Luke McLean, Luca Morisi, Nicola Quaglio, Alberto Sgarbi, Abraham Steyn, Cherif Traore, Alessandro Zanni.

 

Arbitro: John Lacey (IRFU)
Assistenti: Sean Gallagher (IRFU), Gareth Newman (WRU)
Citing Commissioner: Paul Thomas (WRU)

 



Altri Eventi nella categoria Rugby

Rugby

Il terzalinea biancoverde fa il punto prima del match di campionato di domenica prossima

«Contro il Connacht dobbiamo reagire»

TREVISO - Marco Lazzaroni (nella foto), 22enne terza linea udinese, il biancoverde più impiegato da coach Crowley, parla della sua stagione e del match che attende i Leoni domenica allo Stadio Monigo contro il Connacht.

Rugby

Sei Nazioni, a Twickenham match proibitivo del fanalino di coda azzurro in casa della capolista del torneo. Ecco il XV italiano

Otto Leoni in campo

TREVISO - Il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, Conor O’Shea, ha annunciato la formazione degli Azzurri che domenica 26 Febbraio affronterà l’Inghilterra nella terza giornata dell’RBS 6 Nazioni.

Rugby

Operato il 26enne pilone biancoverde: starà lontano dai campi di rugby fino a fine stagione

Quaglio, stagione finita

TREVISO – Continua lo stillicidio di assenze in casa Benetton Rugby. Operato oggi, Quaglio starà fuori fino a fine stagione. 

Commenta questo articolo


Le società Sportive


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Otto casi di meningite nella provincia di Treviso. Sei preoccupato?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.907

Anno XXXVI n° 3 / 16 febbraio 2017

CARLO E COSETTA: UNA VITA CHE E' (QUASI) POESIA

Zarlatàn (de Zèneda) e (quasi) poeta. Carlo se la ride sotto i versi. Nonostante la...censura. Ha iniziato a scrivere versi per “salvarsi”. Ma anche perché, sin da bambino, provava una simpatia particolare per la poesia, che riusciva a imparare a memoria senza fatica. Col tempo, Carlo Piasentin ha fatto di un impulso giocoso una passione fondamentale. Eppure, in casa, ha sempre avuto un giudice severissimo: la moglie Cosetta. Che - ma questa è pura chiacchiera da salotto - lo ha sposato...per allegria

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×