08 dicembre 2019

Nord-Est

In Veneto 29.000 imprese a rischio insolvenza

commenti |

commenti |

In Veneto 29.000 imprese a rischio insolvenza

VENEZIA - In veneto oltre 29.000 imprese sono a forte rischio di insolvenza nel 2013. Lo sostiene una ricerca dell'Osservatorio Cribis D&B (società del Gruppo Crif specializzata nelle business information).

A fine 2012 l'affidabilità potenziale delle imprese venete, secondo lo studio, è diminuita rispetto al 2008 mettendo a rischio i pagamenti ai fornitori anche da parte di clienti che non avevano mai dato problemi. Rovigo, Venezia e Verona le province a più alta rischiosità, Belluno, Vicenza e Treviso quelle con le imprese potenzialmente più affidabili. Comunque le imprese venete continuano a mostrare un livello di affidabilità potenziale superiore sia rispetto alla media nazionale che a quella del Nord Est, pur facendo registrare un peggioramento dal 2008 ad oggi.

A fine dicembre 2012 il 6,77% delle imprese venete (nel 2008 erano il 5,25% del totale) presentava un'alta rischiosità di generare insoluti commerciali nei confronti dei propri fornitori nei 12 mesi successivi. Al contempo, il 43,67% delle imprese attive in regione si è caratterizzato per una rischiosità media, il 41,11% per una rischiosità medio-bassa mentre per il restante 8,45% dei casi si osservava una rischiosità bassa (ma nel 2008 era ben superiore, pari al 13,61%, la percentuale di imprese totalmente affidabili).

 

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×