28/03/2017sereno

29/03/2017quasi sereno

30/03/2017sereno

28 marzo 2017

Veneto Banca chiede sostegno finanziario Stato

La banca l’ha comunicato al Mef, a Bankitalia e alla Bce

MONTEBELLUNA - Veneto Banca, nell'ambito del progetto che prevede la fusione con Banca Popolare di Vicenza, ha comunicato al Mef, a Bankitalia e alla Bce, l'intenzione di accedere, ai fini della ricapitalizzazione, al sostegno finanziaria temporaneo da parte dello Stato. Lo rende noto un comunicato dell'istituto di Montebelluna.

 

“Con riferimento al nuovo Piano industriale 2017-2021 attualmente in corso di finalizzazione – già sottoposto alle Autorità di Vigilanza - nel quale è previsto un progetto di fusione con il Gruppo Banca Popolare di Vicenza unitamente ad un intervento di rafforzamento patrimoniale da realizzarsi nel 2017, Veneto Banca, nell’ambito delle modalità di reperimento dei capitali necessari ad implementare la citata ricapitalizzazione, ha comunicato al MEF, Banca d’Italia e BCE l’intenzione di accedere al sostegno finanziario straordinario e temporaneo da parte dello Stato italiano (“ricapitalizzazione precauzionale”), ai sensi del D.L 237/2016 come convertito, con modifiche, in legge n. 15 il 17 febbraio u.s. – recita una nota diffusa dall’istituto -. In relazione all’Offerta Pubblica di Transazione, al momento attuale è stato contattato oltre il 96% del totale azioni in perimetro: i Soci che hanno aderito sono circa il 66%, essi rappresentano circa il 54% delle azioni”.

 



Loading...

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Zaia annuncia la manovra sull'Irpef per la Pedemontana Veneta. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.910

Anno XXXVI n° 6 / 30 marzo 2017

TANTO DI CAPPELLO ALLE PENNE NERE

L’abbraccio della Marca agli alpini. Il capoluogo ospita per la terza volta l’adunata nazionale delle penne nere. Previste 400mila persone. L’organizzazione è del Coa con le quattro sezioni Ana della provincia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×