23/06/2017sereno con veli

24/06/2017sereno

25/06/2017possibile temporale

23 giugno 2017

Montebelluna

Veneto Banca chiede sostegno finanziario Stato

La banca l’ha comunicato al Mef, a Bankitalia e alla Bce

commenti |

MONTEBELLUNA - Veneto Banca, nell'ambito del progetto che prevede la fusione con Banca Popolare di Vicenza, ha comunicato al Mef, a Bankitalia e alla Bce, l'intenzione di accedere, ai fini della ricapitalizzazione, al sostegno finanziaria temporaneo da parte dello Stato. Lo rende noto un comunicato dell'istituto di Montebelluna.

 

“Con riferimento al nuovo Piano industriale 2017-2021 attualmente in corso di finalizzazione – già sottoposto alle Autorità di Vigilanza - nel quale è previsto un progetto di fusione con il Gruppo Banca Popolare di Vicenza unitamente ad un intervento di rafforzamento patrimoniale da realizzarsi nel 2017, Veneto Banca, nell’ambito delle modalità di reperimento dei capitali necessari ad implementare la citata ricapitalizzazione, ha comunicato al MEF, Banca d’Italia e BCE l’intenzione di accedere al sostegno finanziario straordinario e temporaneo da parte dello Stato italiano (“ricapitalizzazione precauzionale”), ai sensi del D.L 237/2016 come convertito, con modifiche, in legge n. 15 il 17 febbraio u.s. – recita una nota diffusa dall’istituto -. In relazione all’Offerta Pubblica di Transazione, al momento attuale è stato contattato oltre il 96% del totale azioni in perimetro: i Soci che hanno aderito sono circa il 66%, essi rappresentano circa il 54% delle azioni”.

 

Commenta questo articolo


Loading...

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.916

Anno XXXVI n° 12 / Giovedì 22 giugno 2017

C'ERA UNA VOLTA VIA CAPRERA

Lo sceriffo Gentilini ce l’ha ancora nel cuore. Tanto da prendere carta e penna e scrivere al Quindicinale. Per far memoria di una strada che era “centro commerciale urbano”. Dove si trovava il cementista, lo zoccolaio, lo stradin, l’osteria col servizio di carrozze....

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×