28/06/2017temporale e schiarite

29/06/2017piovaschi e schiarite

30/06/2017parz nuvoloso

28 giugno 2017

Montebelluna

Veneto Banca: ex dg Consoli chiede 3,5 mln di liquidazione

Ha intentato doppia causa a istituto che resiste in giudizio

commenti |

MONTEBELLUNA - L'ex direttore generale di Veneto Banca Vincenzo Consoli (in foto) ha avviato contro l'istituto di credito di Montebelluna una doppia causa per ottenere 3,5 milioni di euro di liquidazione. Consoli ha interrotto il suo rapporto di lavoro con la banca il 25 luglio 2015 e fu liquidato con 150 mila euro per mancato preavviso.

 

Da qui i ricorsi che il giudice ha riunificato, come indica il Corriere del Veneto - perché Consoli, indagato e arrestato con le accuse di aggiotaggio e ostacolo all'attività di vigilanza, ora pretende la somma in conseguenza di un accordo sottoscritto prima di interrompere l'accordo.

 

Veneto Banca è di tutt'altro parere e smentisce di aver sottoscritto qualsivoglia accordo ed è decisa di resistere in giudizio. L'istituto di credito ha reso noto intanto i compensi del 2016: si tratta di 2,1 milioni di euro al cda e 2,7 milioni di euro ai top manager.

 

Commenta questo articolo


Loading...

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.916

Anno XXXVI n° 12 / Giovedì 22 giugno 2017

C'ERA UNA VOLTA VIA CAPRERA

Lo sceriffo Gentilini ce l’ha ancora nel cuore. Tanto da prendere carta e penna e scrivere al Quindicinale. Per far memoria di una strada che era “centro commerciale urbano”. Dove si trovava il cementista, lo zoccolaio, lo stradin, l’osteria col servizio di carrozze....

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×