19/01/2018quasi sereno

20/01/2018variabile

21/01/2018sereno

19 gennaio 2018

Montebelluna

Veneto Banca: ex dg Consoli chiede 3,5 mln di liquidazione

Ha intentato doppia causa a istituto che resiste in giudizio

commenti |

MONTEBELLUNA - L'ex direttore generale di Veneto Banca Vincenzo Consoli (in foto) ha avviato contro l'istituto di credito di Montebelluna una doppia causa per ottenere 3,5 milioni di euro di liquidazione. Consoli ha interrotto il suo rapporto di lavoro con la banca il 25 luglio 2015 e fu liquidato con 150 mila euro per mancato preavviso.

 

Da qui i ricorsi che il giudice ha riunificato, come indica il Corriere del Veneto - perché Consoli, indagato e arrestato con le accuse di aggiotaggio e ostacolo all'attività di vigilanza, ora pretende la somma in conseguenza di un accordo sottoscritto prima di interrompere l'accordo.

 

Veneto Banca è di tutt'altro parere e smentisce di aver sottoscritto qualsivoglia accordo ed è decisa di resistere in giudizio. L'istituto di credito ha reso noto intanto i compensi del 2016: si tratta di 2,1 milioni di euro al cda e 2,7 milioni di euro ai top manager.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.927

Anno XXXVII n° 1 / 18 gennaio 2018

LUDOVICO GIRARDELLO

Il giovanissimo attore vittoriese - protagonista de “Il ragazzo invisibile. Seconda generazione” di Gabriele Salvatores - racconta qualcosa di sè. Della città in cui vive (definita da Mymovies “piccolo paesino in provincia di Treviso”). Delle sue passioni. Omettendo (vedi la classe?) nome e cognome della fidanzata

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×