19/09/2018quasi sereno

20/09/2018sereno

21/09/2018sereno

19 settembre 2018

Nord-Est

Vicenza, scattava foto a parti intime di donne. Denunciato mentre è "all'opera" in una biblioteca

commenti |

VICENZA - L'ultimo clic con la macchina fotografica è costata una denuncia ad un 34enne vicentino che 'immortalava' di nascosto le parti intime delle giovani. Sono decine le ignare vittime a cui i carabinieri di Schio (Vicenza) non sono in grado di dare un'identità perché, delle 250 tra immagini e video trovate nella memoria della macchina fotografica si vedono solo parti intime, natiche e gambe.

 

La 'carriera' dell'uomo e' finita alla biblioteca di Piovene Rocchette dove una 28enne si è accorta, mentre era seduta a leggere che l'uomo dinnanzi a lei aveva un comportamento strano, soprattutto faceva movimenti inusuali. Infatti l'indagato continuava ad armeggiare con le mani la piccola reflex che teneva tra le ginocchia con l'obiettivo puntato orizzontalmente tra le gambe di lei. La giovane ha così chiamato i carabinieri che hanno sequestrato la macchina fotografica e denunciato il 34enne, della zona, per molestie.

 

L'Arma era già stata allertata da altre giovani frequentatrici della biblioteca che avevano segnalato episodi analoghi. Il 'vizio' dell'uomo e' di vecchia data visto che i carabinieri hanno trovato molte foto, dello stesso soggetto, scattate al mercato di Schio dieci anni fa. 

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.942

Anno XXXVII n° 16 / 13 settembre 2018

NATI E ABBANDONATI

Abbandonare gli animali, in Italia, è un reato. Eppure qualcuno ogni giorno lo fa. La storia di Mister Frog e di chi si prende cura di lui e altri mille cani e gatti rimasti senza famiglia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×