19/08/2017temporale e schiarite

20/08/2017quasi sereno

21/08/2017quasi sereno

19 agosto 2017

Conegliano

"Videosorveglianza a scuola. Subito"

La richiesta arriva dall'istituto Grava di Conegliano, dove recentemente sono spariti diversi tablet

commenti |

la scuola Secondaria di primo grado Grava di via Istria

CONEGLIANO - Dopo gli studenti, pure gli insegnanti. È questa l'amara realtà che ha colpito nel giro di pochi mesi l'Istituto comprensivo Grava di Conegliano. Il furto di qualche notte fa alla Grava di Conegliano continua a far discutere.

Ed ecco la richiesta di un sistema di videosorveglianza direttamente al sindaco Chies.

Commenta il professor Dino Benacchio, presidente del Consiglio d'istituto: “Non si è trattato di disattenzione da parte del personale scolastico, ma di una carenza evidente nel sistema di allarme che ha permesso si ladri, sicuramente esperti, di alleggerire la scuola elementare Pascoli di un congruo numero di tablet utili per l'attività dei docenti”.

Benacchio continua: “A questo punto dopo l'integrazione dei portatili rubati alla scuola media da parte dell'associazione "Il sorriso di Cristina", come presidente del Consiglio d'istituto dell'IC Grava e come genitore mi auguro che il comune di Conegliano possa venire in soccorso della scuola Grava e contribuire in via straordinaria all'acquisto dei tablet per i docenti”.

È un appello al sindaco  Chies perché si faccia carico di installare  un sistema di videosorveglianza che limiti gli accessi indesiderati da parte della malavita.

“La scuola Grava sta lavorando bene con un numero di allievi considerevole nel territorio comunale e ha bisogno di sostegno per continuare la sua attività didattica. Ci aspettiamo una mano dalle istituzioni”.

 

Commenta questo articolo


Loading...

Dello stesso argomento

immagine della news

28/08/2013

Rubano a scuola: scoperti

Tre giovani denunciati per un doppio furto alla scuola media di Ormelle tra il 19 e il 20 agosto

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.918

Anno XXXVI n° 14 / 27 luglio 2017

VACCINI A SCUOLA. PROMOSSI O BOCCIATI?

Per andare a scuola non basta il diario. Ora ci vuole il libretto sanitario. Con il certificato delle vaccinazioni.Ma è proprio indispensabile?

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×