21/04/2019velature sparse

22/04/2019parz nuvoloso

23/04/2019pioggia moderata

21 aprile 2019

Castelfranco

Villa Emo, Credito Trevigiano: “Accordo per la cessione entro giugno”

Il presidente Pignata: “Nessun istituto di credito delle nostre dimensioni possiede un asset immobiliare di tale valore”

commenti |

villa emo

VEDELAGO - La trattativa per la cessione di Villa Emo ad un investitore privato che ha avanzato un'offerta alla banca proprietaria, Credito Trevigiano Bcc, "dovrà essere chiusa entro il 30 giugno".

Il punto sulla cessione dell'immobile è stato fatto oggi dal presidente della Bcc, Pietro Pignata, il quale ha sottolineato che da quella data potranno ancora essere accolte eventuali controfferte da parte dei soggetti titolari di diritto di prelazione, come Ministero dei beni culturali, Regione Veneto, Provincia di Treviso e Comune di Vedelago.

 

Pignata ha assicurato che il rispetto di una corretta fruizione dell'immobile, anche da parte del pubblico, sarebbe stato garantito dall'aspirante compratore, "un privato europeo finanziariamente solido", e che la necessità di cedere la struttura palladiana era stata indicata con chiarezza nel piano industriale della banca seguito al commissariamento. "Nessun istituto di credito delle nostre dimensioni - ha ricordato - possiede un asset immobiliare di tale valore. Non possiamo conservarlo né affrontare interventi di restauro che la Soprintendenza prima o poi ci avrebbe chiesto di compiere".

 

Intanto il Comune di Vedelago fa sapere che, data la notevole partecipazione attesa per il consiglio comunale straordinario monotematico su Villa Emo convocato per lunedì 11 febbraio alle ore 18.30 e le connesse necessità in ordine alla sicurezza pubblica, la seduta si terrà presso il teatro M. Sanson e non in sala consiliare come inizialmente previsto.

 

Leggi altre notizie di Castelfranco

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×