22/09/2017quasi sereno

23/09/2017parz nuvoloso

24/09/2017temporale e schiarite

22 settembre 2017

Montebelluna

Villa Pisani, tornano alla luce altorilievi compromessi da incendio

Il sindaco stamattina in visita al cantiere

commenti |

MONTEBELLUNA - Entrano nel vivo i lavori di restauro e recupero di Villa Correr Pisani di Biadene di Montebelluna dove sarà realizzato il Memoriale della Grande Guerra. Avviato a luglio, il cantiere ha visto una prima fase concentrarsi sui lavori di bonifica delle parti in amianto e sulla demolizione degli elementi interni.

La seconda fase, invece, iniziata in questi giorni, riguarda il restauro filologico degli affreschi ed il consolidamento della struttura.

 

Nella mattinata di oggi il sindaco di Montebelluna, Marzio Favero, ha raggiunto i tecnici comunali e fatto visita al cantiere per appurare di persona l'avanzamento dei lavori che attualmente stanno riguardando la realizzazione delle nuove fondamenta a supporto delle esistenti, la gettata della soletta in cemento delle nuove pavimentazioni nelle stanze che non hanno conservato alcune elemento di pregio, le infiltrazioni per il consolidamento murario nella cantina ove è iniziato anche il lavoro per riportare in luce le pareti in mattoni attualmente nascoste dalla calce.

 

Si tratta quest'ultimo di uno spazio che potrà servire come espansione per il soprastante ristorante che verrà realizzato nell'area est della Villa ma che ben si presterà per esposizioni d'arte mirate. Ancor più interessante sono gli esiti dei primi interventi rdi ripulitura del grande salone al piano terra dell'edificio centrale a forma di H che costituisce la parte più pregiata della Villa. Gli interventi di pulizia restituiscono oltre che gli intonaci in marmorino delle pareti laterali, i medaglioni in marmo infissi nello stucco che sormontano le porte interne.

 

Si tratta di altorielievi in marmo di ottima fattura la cui percezione si era completamente smarrita a seguito dell'annerimento causato dall'incendio avvenuto negli anni '90. Non solo. Da alcune minime aperture dal gratticcio della volta affrescata è emerso che probabilmente sotto l'intonaco vi sono altri strati importantii affreschi con decorazioni geometriche. E' solo un piccolo anticipo, ma già estremamente interessante di quanto la parte centrale della Villa può riservare dopo l'intervento di restauro.

 

Infatti altri affreschi sono emersi nel grande vano che ospita la scala di salita al secondo piano. E se sono noti gli affreschi del salone principale del piano superiore, si ricorda che altri sono emersi in una delle sale laterali.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.920

Anno XXXVI n° 16 / 14 settembre 2017

NO. AL CANSIGLIO PRIVATO

Ecologisti in sciopero della fame contro le delibere regionali. La vendita dell’ex hotel San Marco, a loro giudizio, potrebbe de-statalizzare l’altopiano e la foresta. Un pericolo, per il territorio. E per la gente

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×