18/08/2017sereno con veli

19/08/2017possibile temporale

20/08/2017quasi sereno

18 agosto 2017

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Vittime dei pesticidi? Un progetto raccoglie le testimonianze

Progetto di documentazione europeo con le denunce delle persone che hanno subito vessazioni e disagi

commenti |

VALDOBBIADENE - Dare voce a chi ha subito vessazioni a causa dei pesticidi e dei trattamenti con i pesticidi. E’ questa l’iniziativa dell’associazione PAN Europe (Pesticides Action Network), rete mondiale che lotta contro i pesticidi di sintesi e che conduce progetti volti a promuovere rimedi alternativi non chimici.

 

“PAN Europe ha implementato un progetto di documentazione europeo con le denunce delle persone che hanno subito vessazioni a causa dei pesticidi o dei trattamenti coi pesticidi, o che si trovano in situazioni di disagio - riferisce Gianluigi Salvador, del direttivo PAN Italia - Si tratta di un progetto che si chiama "le voci dei pesticidi" ed è volto a raccogliere le testimonianze di tutte le persone che ne sono state ingiustamente vittime. Sul loro sito vengono riportate le storie di coloro che hanno voluto raccontare la loro storia perché credono nella possibilità di far fronte a questo problema. Si tratta di persone che vengono da tutta Europa, di contadini e di civili che da tempo subiscono ripercussioni dovute alla presenza di pesticidi nelle zone limitrofe alle loro abitazioni”.

 

Salvador indica le modalità per per lasciare la propria testimonianza:  "Il testo può essere scritto in italiano. La traduzione in inglese sarà di competenza di chi lo riceverà. Sul sito verrà poi pubblicato in entrambe le lingue. Il testo può essere di una decina di righe o anche più lungo. Se è troppo lungo, ne sarà fatto un riassunto e si metterà un rimando al testo completo. La testimonianza può anche essere anonima. Se si vuole si può fornire una foto personale o di un paesaggio ma non è indispensabile. I testimoni che hanno inviato le informazioni saranno avvisati non appena verranno pubblicate sul sito".

“Ad ogg - conclude Salvador - le testimonianze vengono soprattutto dal Nord Europa e sarebbe bello riuscire ad espandere questo network anche in Italia. Speriamo in un'ampia adesione all'iniziativa”.

 

Commenta questo articolo


Loading...

Dossier

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.918

Anno XXXVI n° 14 / 27 luglio 2017

VACCINI A SCUOLA. PROMOSSI O BOCCIATI?

Per andare a scuola non basta il diario. Ora ci vuole il libretto sanitario. Con il certificato delle vaccinazioni.Ma è proprio indispensabile?

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×