23/10/2017sereno con veli

24/10/2017quasi sereno

25/10/2017sereno con veli

23 ottobre 2017

Vittorio Veneto

Vittoria dei comuni contro lo Stato, ma non per Vittorio Veneto

La città non fa parte dei 44 comuni che hanno presentato ricorso per l'Imu

Roberto Silvestrin | commenti |

VITTORIO VENETO - Il comune di Vittorio Veneto non fa parte dei 44 comuni che hanno presentato ricorso contro lo Stato per riavere i soldi dell’Imu che erano stati versati nel fondo di solidarietà nel 2015.

 

Nonostante la presenza del sindaco Roberto Tonon alla conferenza di presentazione della storica sentenza – il Tar del Lazio ha infatti accolto il ricorso – la città della Vittoria non rientra nelle 44 municipalità che si sono riunite Associazione dei Comuni della Marca Trevigiana, la realtà indipendente che che ha portato avanti l’iter.

 

 I criteri di ripartizione del fondo premiavano i comuni meno virtuosi a scapito di quelli che lo erano molto di più: per fare un esempio, ricevevano più soldi dal fondo i comuni che impiegavano più personale, che erano più lenti nei pagamenti dei fornitori e che erogavano meno servizi.

 

I comuni ricorrenti si vedevano quindi “prelevare” milioni di euro, a fronte di un ritorno di qualche centinaio di migliaia di euro.  La presenza di Tonon aveva effettivamente fatto pensare ad un’iniziale coinvolgimento anche di Vittorio Veneto. Se si scorre la lista dei comuni, però, il nome di Vittorio non compare.

 

Sul tema è così arrivata l’interrogazione di Bruno Fasan, consigliere comunale della Lega Nord: “L’amministrazione di Vittorio Veneto non ha fatto parte dei comuni ricorrenti – recita il documento – Chiedo quali siano le cifre date da Vittorio Veneto al fondo di solidarietà negli anni 2013, 2014, 2015 e 2016 e quale ragione abbia indotto la Giunta a non partecipare assieme agli altri comuni trevigiani”.

 

Ora probabilmente arriverà il ricorso del Governo al consiglio di Stato, anche se c’è fiducia nel fatto che quest’ultimo si pronunci in coerenza con il Tar, facendo ritornare nelle casse dei comuni almeno parte dei soldi versati al fondo.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×