18 agosto 2019

Vittorio Veneto

Vittorio super-sorvegliata: 17 telecamere e 30 vigili in campo

L'Amministrazione investe 50mila euro per la sicurezza

commenti |

VITTORIO VENETO - 17 telecamere di sorveglianza e 30 agenti di polizia sul campo. La città di Vittorio Veneto è sotto occhi elettronici fissi, mobili, e umani. La giunta ha deciso di investire 50mila euro per garantire la sorveglianza e la sicurezza in città.

Si è quindi provveduto - fa sapere l'Amministrazione - a stanziare ulteriori 12mila euro per l’acquisto di due videocamere mobili da posizionare in città a seconda delle esigenze e delle urgenze. Al contempo si è deciso di riattivare le cinque telecamere del sistema TV3A e il lettore targhe, in aggiunta alle altre di proprietà comunale. A completamento dei vari interventi, entro breve, saranno dunque 17 le telecamere che vigileranno nei luoghi più sensibili di Vittorio Veneto.

 

L'Amministrazione ha inoltre ritenuto doveroso incrementare le forze di polizia sul campo. Si è provveduto  - riferisce la giunta - ad una riorganizzazione del servizio di polizia locale: per garantire maggior presenza di agenti sul territorio, dovendo fare i conti con le ben note ristrettezze economiche, si è ottimizzato il numero di addetti alle pratiche amministrative all’interno degli uffici, integrando così conseguentemente il numero di agenti in pattuglia sulle strade, in grado così di aumentare il numero dei controlli nelle aree sensibili della città, e nella fattispecie a nord. Il Comune di Vittorio Veneto si è inoltre fatto promotore di un incontro tra le undici amministrazioni comunali del sistema TV3A, presentando un progetto di ristrutturazione delle Polizie locali.

 

“L’iniziativa, che vede Vittorio Veneto come Comune di riferimento e coordinamento – spiega l’assessore alla Sicurezza Alessandro Turchetto – permetterebbe di garantire una copertura più omogenea di tutta l’area del vittoriese, contando su un complesso di 30 agenti. Al tempo stesso, oltre a garantire economie di spesa nella gestione complessiva del servizio, permetterebbe un più agevole coordinamento anche con i carabinieri, per una maggiore omogeneità delle rispettive aree di competenza”.

 

“Il problema sicurezza ci sta a cuore. Nonostante l’impatto emotivo che comprensibilmente ripercuotono sulla cittadinanza i recenti episodi di furti – commenta il sindaco Roberto Tonon – è anche corretto sottolineare come il monitoraggio della situazione garantito dalle forze dell’ordine abbia certificato che nel 2014 c’è stato un calo del 13% dei delitti rispetto al 2013, e nella fattispecie un calo del 10% dei furti. Sono numeri che evidentemente contiamo di contribuire a “migliorare” anche con gli interventi che stiamo attuando in questi giorni e settimane, nell’ottica di un attento, costante e puntuale controllo del territorio”.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

14/02/2018

Sicurezza, nuove videocamere a Motta

Con una variazione di bilancio, previsto l'ammodernamento delle cinque videocamere già in funzione. Prossimo step, l'acquisto di ulteriori occhi elettronici

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×