20 novembre 2019

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto, dal prossimo anno aumenta l'Imu

Dal 2020 è previsto l’innalzamento dell’aliquota, da 7,6 per mille a 7,8 per mille per i fabbricati che non sono prima casa e per le centrali idroelettriche

Claudia Borsoi | commenti |

Claudia Borsoi | commenti |

VITTORIO VENETO - Aliquote Imu invariate per il 2019, ma dal prossimo anno aumenteranno. Si è parlato anche di questo nel consiglio comunale di mercoledì sera. “Toccherà alla prossima amministrazione decidere” ha detto l’assessore al bilancio Giovanni Napol dopo aver spiegato che dal 2020 è previsto l’innalzamento dell’aliquota, da 7,6 per mille a 7,8 per mille per i fabbricati che non sono prima casa e per le centrali idroelettriche.

 

Rimane invece invariata l’aliquota per l’abitazione principale al 4,0 per mille. Il Comune ha previsto di introitare dall’Imu prima casa 30mila euro nel corso di quest’anno, mentre 4.250.000 euro arriveranno dall’Imu di altri immobili, entrata che salirà a 5.624.150 euro nel 2020 con il previsto aumento dell’aliquota.

 

Per il 2019 il Comune – ha spiegato Napol – è riuscito a mantenere invariate le aliquote attingendo, per compensare in bilancio, all’avanzo di amministrazione e riducendo la spesa di altre voci. Soddisfazione per il lavoro fatto è stata espressa dal capogruppo Pd Marco Dus, mentre Adriano Botteon (gruppo misto) ha evidenziato come la revisione di tutti i contribuenti avviata nel 2017 verrà ultimata il prossimo anno, così da automatizzare il procedimento: il cittadino riceverà a casa il bollettino per il versamento.

 



Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×