12 novembre 2019

Vittorio Veneto

"Vittorio Veneto uno degli ultimi comuni senza Pat. Che fine ha fatto?"

Il consigliere di Partecipare Vittorio Matteo Saracino vuole chiarezza sul Piano di Assetto del Territorio

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

saracino pat vittorio veneto

VITTORIO VENETO - Che fine ha fatto il Piano di Assetto del Territorio (Pat)? Lo chiede con un’interpellanza il consigliere di Partecipare Vittorio Matteo Saracino. “Il Comune di Vittorio Veneto resta uno degli ultimi, almeno nella provincia di Treviso, a non aver realizzato questo strumento di governo del territorio” dichiara il consigliere.

 

Le prime tre tavole erano state realizzate ancora sotto l’amministrazione Da Re, ma al momento non si conosce lo stato di avanzamento del Pat. “Quest’amministrazione intende adottarlo? Se sì, quando? - chiede Saracino – Quand’è che il consiglio comunale e la commissione saranno coinvolti per lo studio, la compilazione, la valutazione e la successiva votazione?”

 

Il 28 giugno scorso il comune ha dato incarico ad una ditta di Treviso per la realizzazione di uno studio socio economico del sistema produttivo vittoriese, a supporto del quadro conoscitivo del Pat, per un costo complessivo di 14mila 600 euro. La determinazione dell’amministrazione ha riacceso la questione del Pat, da tempo sospesa in città: Saracino ha così depositato l’interpellanza, a cui verrà data risposta nel prossimo consiglio comunale.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

03/05/2019

"Basta vigneti!"

Le sezioni Legambiente delle province di Treviso e Pordenone prenderanno parte alla Marcia Stop Pesticidi, per esprimere il loro dissenso alla monocoltura del vigneto.

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×