19/09/2018quasi sereno

20/09/2018sereno

21/09/2018sereno

19 settembre 2018

Castelfranco

Volo mortale col parapendio, perde la vita un 54enne

L’incidente sul Grappa. Si ipotizza un malfunzionamento della vela

Matteo Ceron | commenti |

CRESPANO DEL GRAPPAUn incidente col parapendio in fase di decollo è costato la vita oggi ad un appassionato di volo tedesco di 54 anni. Si è verificato in tarda mattinata, in un punto a qualche chilometro di distanza da Cima Grappa.

L’uomo, in base alle prime informazioni, si sarebbe lanciato, ma poi sarebbe precipitato subito nel vuoto, non riuscendo a prendere quota e finendo sulla strada sottostante, dopo un volo a picco di qualche decina di metri ruzzolando lungo una parete di roccia ed erba.

L’ipotesi più probabile, anche se sull’accaduto stanno ora facendo accertamenti i carabinieri, è che ci sia stato un malfunzionamento della vela del parapendio, che non sarebbe entrata in funzione. Per il 54enne sarebbe stato quindi impossibile mantenere il controllo.

L’impatto col suolo è stato violentissimo. Delle persone che si trovavano a poca distanza, tra cui un paramedico ed un istruttore di volo, hanno tentato immediatamente delle manovre di rianimazione, ma non sono servite.

Sul posto sono giunti poco dopo anche i sanitari del Suem di Crespano del Grappa, ai quali non è rimasto altro da fare che constatare il decesso.

Si era mosso anche l’elicottero del 118, ma i soccorritori sul posto, una volta capito che non c’era più nulla da fare, hanno segnalato che sarebbe stato inutile farlo arrivare lì.

 

I carabinieri stanno ora facendo delle verifiche per cercare di capire che cosa abbia causato l’incidente.

 



foto dell'autore

Matteo Ceron

Leggi altre notizie di Castelfranco

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.942

Anno XXXVII n° 16 / 13 settembre 2018

NATI E ABBANDONATI

Abbandonare gli animali, in Italia, è un reato. Eppure qualcuno ogni giorno lo fa. La storia di Mister Frog e di chi si prende cura di lui e altri mille cani e gatti rimasti senza famiglia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×