16/10/2018pioviggine

17/10/2018pioggia debole

18/10/2018quasi sereno

16 ottobre 2018

Esteri

Vuoi sentirti una celebrity? Ecco il servizio di paparazzi a noleggio

Stefania De Bastiani | commenti |

Vi piacerebbe provare il brio della fama per un giorno? Essere seguiti ovunque da paparazzi che intralciano ogni vostro movimento, gridano e vi riempiono di domande mentre il vostro agente tenta di acquietarli e un massiccio bodyguard di proteggervi?

 

Negli Stati Uniti, per provare questa esperienza, non serve aver fatto qualcosa di speciale. Perché paparazzi, agenti e guardie del corpo, si possono noleggiare. Si chiama Famous for a day il servizio che permette a ogni comune mortale di sentirsi vip per un giorno. Che lo si faccia per provare nuove emozioni, per mostrare agli altri “chi conta”, o semplicemente per passare una giornata diversa, pare ci sia gente disposta a spendere (quanto non è dato saperlo) per essere paparazzata.

 

Il servizio offre diversi pacchetti: quello base prevede 30 minuti con 4 paparazzi e le foto-ricordo della mezz’ora di celebrità; quello superstar prevede 4 paparazzi che ti seguono per ben un’ora e una guardia del corpo che ti difende da questi avvoltoi. Poi c’è il megastar: 6 paparazzi, 2 ore di scatti, una guardia del corpo e un agente.

 

L’idea- si legge sul sito Famous for a day– è venuta a un certo Scott Cramton, paparazzo di professione che ha speso ore e ore della sua vita aspettando le celebrities e che a un certo punto si è chiesto: ma se giriamo la ruota? C’è qualcuno disposto a pagare per essere importunato?

Qualcuno, evidentemente, c’è.

 



foto dell'autore

Stefania De Bastiani

SEGUIMI SU:

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.944

Anno XXXVII n° 18 / 18 ottobre 2018

UNA FAMIGLIA SPECIALE

La famiglia speciale di Susanna e Tarcisio, che hanno accolto in casa Lucio e Antonio, gemelli cerebrolesi, Linda, neonata disabile, Eleonora, Manuela e Marco, facendoli diventare loro figli. Nonostante ne avessero già quattro…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×