12 novembre 2019

Nord-Est

Vuole uccidersi, carabinieri fermano in extremis il treno in corsa

commenti |

commenti |

Due carabinieri di Mirano hanno salvato, ieri sera, un uomo che voleva suicidarsi alla stazione ferroviaria di Marano di Mira. Prima hanno bloccato un treno che stava sopraggiungendo poi hanno fatto allontanare dai binari l'uomo che è stato infine affidato ai sanitari. I militari si sono attivati dopo aver appreso che una persona stava dando chiari segni di squilibrio all'interno della stazione ferroviaria.

 

L'uomo aveva tentato di toccare la linea aerea della ferrovia con un lungo bastone e, non riuscendoci, aveva minacciando di buttarsi sui binari all'arrivo del primo treno. Giunti sul posto, i carabinieri hanno tentato invano di far desistere l'uomo dall'azione suicida ma poi, scorte in lontananza le luci della locomotiva di un treno che si stava avvicinando alla stazione, hanno deciso di andare incontro ad essa, nonostante il buio e il pericolo, con gesti e segnalazioni riuscendo infine a richiamare l'attenzione del macchinista.

 

Quest'ultimo, notando i carabinieri sbracciarsi, ha fermato la corsa giusto in tempo a pochi metri di distanza dall'uomo che, alla fine, è stato persuaso ad allontanarsi dai binari e ad affidarsi ai medici di un'ambulanza che l'ha portato all'ospedale di Dolo.

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×