15 novembre 2019

Vittorio Veneto

A ZAIA PIACE IL MUSEO NON APERTO

Il ministro commenta favorevolmente l'inaugurazione (non avvenuta) del museo del baco

Emanuela Da Ros | commenti | (4) |

immagine dell'autore

Emanuela Da Ros | commenti | (4) |

Vittorio Veneto - Oggi a Vittorio Veneto avrebbe dovuto aprire i battenti il Museo del Baco da seta. L'inaugurazione però, come abbiamo riferito un paio di giorni fa, non c'è stata. In città non ha paerto nessun nuovo museo. Ma - nonostante questo - il ministro Zaia ha appena diffuso un comunicato di apprezzamento.

“Esprimo tutta la mia soddisfazione per l’apertura di questo museo che valorizza una delle tradizioni dell’agricoltura di questo territorio, il baco da seta, che racconta un pezzo di storia della Marca e della sua identità”. Il ministro Zaia commenta con visibile soddisfazione l’apertura del Museo del Baco da Seta a San Giacomo di Veglia (frazione di Vittorio Veneto).

“Il baco da seta - insiste il ministro nel comunicato - rimanda ai paesaggi di provincia con la presenza dei gelsi nelle campagne, e ai casolari agricoli dove spesso c’era una filanda con cui si lavorava proprio questo prodotto, una tradizione che era parte integrante della vita contadina del passato.”

Tutti d'accordo col ministro, ovviamente. Se non fosse per il piccolo particolare a cui abbiamo accennato: l'apertura per cui Luca Zaia si congratula non c'è stata. Il museo del baco resta chiuso (o da realizzare nella sua interezza). Il comune di Vittorio che ne aveva annunciato l'inaugurazione, ha infatti pensato di far marcia indietro e di non inaugurare proprio nulla. E difronte alla "falsa partenza" della teca museale, le parole del ministro suonano un po'...surreali.

 



foto dell'autore

Emanuela Da Ros

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

16/12/2009

DOV'E' FINITO IL BACO?

Il mistero del museo del baco da seta è degno di un'indagine. Parola di... biologo genetista

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×