Zucca al forno con marroni e timo

Una ghiotta idea per l'autunno

immagine dell'autore

Giampiero Rorato | commenti |

MIANE - Fra le tante iniziative della Pro Loco di Combai che quest’anno celebra per la 75ª volta la sua ormai notissima “Festa dei Marroni” c’è anche l’edizione di un aureo volumetto – Marrone, ricette gourmet – curato con straordinaria bravura da “02 Studio” di Sabina De Rossi, con le bellissime foto di Joe Murador e la composizione grafica di Taglia 5 di Nicoletta Genovese.

Devo elogiare convintamente Maria Vittoria Moro, la Presidente della Pro Loco di Combai, non solo per l’ormai lunga responsabilità organizzativa delle manifestazioni della sua Pro Loco, ma soprattutto perché, in questo volumetto, ha felicemente coinvolto i 5 cuochi operanti nel Comune di Miane nella realizzazione di piatti che esaltano meravigliosamente gli ottimi marroni IGP locali.

L’area di produzione del Marrone di Combai IGP

Per corretta informazione, diciamo subito che l’attuale area di produzione del Marrone di Combai IGP si estende su un ampio territorio (274,69 kmq) che coincide con i territori di 11 dei 16 comuni della Comunità Montana delle Prealpi Trevigiane: Segusino, Valdobbiadene, Miane, Follina, Cison di Valmarino, Revine Lago, Tarzo, Vittorio Veneto, Fregona, Sarmede e Cordignano.

Gli autori del ricettario

I cuochi impegnati nella realizzazione del ricettario sono Evi Guizzo (rist. Al Roccolo), Fulvio Ciondoli (rist. Biss Badaliss), Laura Stefani (Osteria Al Contadin), Loris Selvestrel (rist. All’Edera) e Marco Bortolini (rist. Da Gigetto).

Va detto che per i piatti presentati nel volumetto i bravissimi cuochi si sono molto impegnati, studiando con attenzione i prodotti impiegati, ricercando accostamenti capaci di valorizzare al meglio i singoli ingredienti e l’insieme finale, curando al meglio la presentazione del piatto e badando, soprattutto, che i piatti risultassero belli e buoni, equilibrati e salutari, esaltando i marroni dell’area Igp (Indicazione Geografica Protetta).

La ricetta di Laura Stefani

Laura, la cuoca autrice del piatto qui presentato, è doppiamente figlia d’arte: è nata in un ristorante (che la famiglia chiama “Osteria”) con oltre un secolo di storia ed è figlia del grande Diego, il “poeta contadin” che racconta magistralmente in versi i valori veri, umani e sociali, di una terra e della gente che vive in collina. In quell’Osteria dove non manca mai lo spiedo, c’è una magìa che affascina chi vi entra e si siede ai suoi tavoli, una magìa straordinaria che si percepisce solo vivendola. Ma ecco la ricetta di Laura Stefani:

Zucca al forno con marroni e timo

Ingredienti: 500 g di zucca già pulita, 100 g di speck, 1 kg di marroni di Combai IGP, timo, sale fino, pepe e olio extravergine di oliva.

Preparazione: taglia lo speck a listarelle sottili e la zucca a dadini e poni il tutto in una casseruola da forno con un fondo di olio evo e una spolveratina di timo, sale e pepe. Copri la pirofila con un foglio di alluminio e infornala per 35 minuti a 180°C: Nel frattempo sbuccia e fa arrostire i marroni.

Trascorsi i 35 minuti, unisci alla zucca i marroni arrostiti, mescola bene ma con delicatezza e informa per altri 10 minuti.

 



foto dell'autore

Giampiero Rorato

 

Agenda

In collaborazione con:

Con il supporto di:

Scrivi a Treviso a Tavola:

Scrivi alla Redazione Segnala un Evento

Grazie per averci inviato la tua notizia

×