12 agosto 2020

Castelfranco

“Cosa avrebbero intitolato a un uomo che avesse fatto le stesse cose che ha fatto Tina Anselmi?”

Se lo chiedono le femministe del gruppo “Non Una Di Meno Castelfranco Veneto”

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Tina Anselmi

CASTELFRANCO Tina Anselmi è stata primo il ministro donna della Repubblica italiana: titolare di dicasteri importanti come quello del Lavoro nonché della Sanità tant’è che a lei si deve il Servizio Sanitario Nazionale. Una personalità quindi degna della massima considerazione nonché di gratitudine per il suo operato ma nonostante sia passata a miglior vita il 1 novembre 2016, ad oggi nella sua città, Castelfranco Veneto è ancora quanto mai aperto il dibattito su cosa intitolarle, per onorarne la memoria.

Il primo cittadino di recente ha avanzato l’ipotesi di attribuire il nome della grande statista al Conservatorio ma quando qualcuno gli ha fatto notare che è già stato intitolato al compositore castellano Agostino Steffani (Castelfranco, 25 luglio 1655 – Francoforte sul Meno, 12 febbraio 1728) ha aggiustato il tiro affermando che a Tina Anselmi sarà intitolata la nuova sede del Conservatorio (ex Istituto Riccati) che continuerà invece a chiamarsi “Conservatorio di musica Agostino Steffani”.

Ora dopo che in molti hanno detto la loro intervengono con un’interessante analisi le femministe del gruppo Non Una Di Meno Castelfranco Veneto: “Frequento l’Anselmi, il prossimo anno mi iscriverò all’Anselmi, mi sono diplomato all’Istituto Tina Anselmi. Immaginate di sentire una di queste frasi da un ragazzo o una ragazza: dare agli istituti scolastici i nomi delle donne che hanno fatto la storia del Paese è importante per riconoscerne il valore. E NO, non è la stessa cosa una sala in biblioteca, una via o una statua perché quelle frasi non le sentireste mai. Tantomeno è una scelta di valore intitolare a una donna la SEDE di un istituto scolastico, ma badando bene a non cambiare l’intitolazione dello stesso.

Dopo aver cercato a lungo (quasi 4 anni!) un luogo degno del suo nome, l’Amministrazione comunale ha annunciato nelle scorse settimane di aver scelto il Conservatorio per l’intitolazione a Tina Anselmi. La scelta ci ha stupito positivamente: non è una scuola superiore come speravamo, ma non si può certo dire che il Conservatorio non sia rappresentativo per Castelfranco. Nemmeno il tempo di riprenderci dallo stupore che è arrivata la precisazione: a Tina Anselmi sarà dedicata la nuova SEDE del Conservatorio, mentre l’istituto rimarrà intitolato al compositore Agostino Steffani.

Ah, ecco. A quanto pare, neppure una pandemia basta per riconoscere il valore di questa concittadina: la legge che istituisce il Servizio Sanitario Nazionale è stata infatti approvata durante il suo ministero alla sanità. Forse, senza Tina Anselmi, non ci sarebbe stata una sanità pubblica a farci sentire al sicuro. Di certo non ci sarebbero oggi i governatori-eroi senza sanità pubblica. È troppo chiedere un giusto riconoscimento? Come femministe, non riusciamo a fare a meno di chiederci cosa avrebbero intitolato a un uomo che avesse fatto le stesse cose che ha fatto Tina Anselmi e quanto saremmo stati ancora più orgogliosi di essere Castellani dopo quello che abbiamo vissuto negli ultimi mesi.

E invece muoviamo passetti incerti: intitoliamo il Conservatorio, anzi no, la nuova sede. La nostra proposta rimane la stessa dello scorso anno: dedicare all'Onorevole Tina Anselmi l'Istituto Tecnico ora intitolato ad Arturo Martini, una scuola con un'offerta formativa molto varia che rispecchia una figura i cui meriti spaziano in più direzioni, valorizzandone l'impegno civico a 360 gradi. Vogliamo che ragazzi e ragazze possano conoscere e ispirarsi a questa figura femminile grazie al nome della scuola che frequentano. Adesso più che mai chiediamo che Castelfranco dimostri riconoscenza e orgoglio per questa concittadina che ha fatto la storia”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×