01/12/2021nuvoloso

02/12/2021pioggia debole

03/12/2021poco nuvoloso

01 dicembre 2021

Vittorio Veneto

“Paradossali le lamentele di concessionari delle centraline lungo il Meschio”

Mirella Balliana- Rinascita Civica- Partecipare Vittorio interviene su una questione molto sentita in città

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

centraline lungo il Meschio

VITTORIO VENETO – Le centraline idroelettriche lungo il Meschio sono da tempo un tema “sensibile” per i vittoriesi, poco lieti di convivere con queste presenze lungo il corso d’acqua. Ora sulla questione interviene anche Mirella Balliana di Rinascita Civica-Partecipare Vittorio alla luce delle recenti dichiarazioni dei concessionari.

“Le lamentele espresse, in questi giorni, dai concessionari delle centraline elettriche disseminate lungo il Meschio sono paradossali. Coloro che per tutto il tempo dell'anno sfruttano un bene comune per un ritorno economico totalmente privato si lamentano della poca quantità d'acqua che giunge ai loro impianti causa le disposizioni di Enel che gestisce il rilascio dei flussi d’acqua”: esordisce la consigliera comunale Balliana che quindi prosegue con altre puntuali considerazioni.

“Guarda caso stiamo parlando delle stesse centraline che per lunghi periodi dell’anno, non garantiscono il rilascio del deflusso minimo vitale lungo l’asta principale del fiume, un obbligo di legge, immettendo gran parte dell'acqua nelle proprie derivazioni per la produzione di energia elettrica causando un degrado paesaggistico, danni alla fauna ittica compromettendo la vita del fiume, considerando pure che il Meschio è Sito d’ Importanza comunitaria inserito nella Rete Natura 2000 per la presenza di specie acquatiche a rischio d’estinzione quali la lampreda padana.

Invito l'amministrazione comunale a prendere seriamente in esame gli effetti cumulativi di frammentazione ecologica causati dalle ormai troppe centraline presenti lungo il Meschio e ad analizzare i problemi relativi anche alla sicurezza idraulica quali ad esempio la formazione di invasi con enormi quantità d'acqua che destano qualche preoccupazione. Inutile che l'amministrazione spenda parole sulla tutela del Meschio se nei fatti non fa nulla che possa mettere al riparo il nostro fiume dagli stravolgimenti del sistema idraulico e sull'ecosistema prodotti da questi impianti. Ne è un esempio l'ennesima autorizzazione rilasciata dal comune per la realizzazione di una nuova centralina in via Dei Molini a San Giacomo di Veglia”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttrice responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×