26 ottobre 2020

Vittorio Veneto

“Un paradiso trasformato in inferno con l’arrivo dei vigneti”

Un residente di via Borgo Villa a Cappella Maggiore denuncia una situazione insostenibile per le irrorazioni ai vigneti

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Pesticidi

FOTO: immagine di repertorio

CAPPELLA MAGGIORE – Un residente di via Borgo Villa a Cappella Maggiore qualche sera fa è uscito di casa e non riuscendo a respirare ha dovuto barricarsi nell’abitazione. “Lo stesso fatto è accaduto anche lo scorso anno - racconta il residente -. L’agricoltore che ha una estesa vigna dall’altra parte della strada, senza apporre alcun cartello di avvertimento, ha irrorato il vigneto e per ore la mia famiglia e gli abitanti dell’intera zona, ci siamo dovuti barricare in casa perché non si riuscita a respirare, per il cattivo odore”.

L’uomo spiega che tutto è cominciato intorno alle 19 quando gli uffici pubblici sono generalmente chiusi e non c’è modo di rivolgersi alle autorità, per segnalare il fatto. “Non potendo contattare la polizia locale alla fine ho deciso di chiamare i carabinieri di Vittorio Veneto che sono arrivati sul posto per un sopralluogo ma quando oramai l’odore stava già scomparendo. Su loro indicazione ho scritto al Comune di Cappella Maggiore per avere delle risposte. Probabilmente quest’agricoltore ha tutti i permessi in regola, per fare il suo lavoro, ma credo di avere anch’io qualche diritto, come quello di respirare”.

Il residente amareggiato per il disagio patito ci tiene a precisare che: “Visto che quando lo scorso anno è capitata la stessa cosa non ho ottenuto nulla, anche se la vita così è un inferno ero quasi rassegnato a tacere ma poi ho letto le ultime dichiarazioni di Zaia che difendeva i vigneti e ho deciso di parlare. Invito il presidente Zaia a venire a respirare nel nostro giardino quando a meno di 30 metri irrorano la vigna perché secondo noi questa non è vita. Un tempo le coltivazioni erano diverse e questo era un piccolo angolo di paradiso ma ora la monocoltura del Prosecco ha invaso la zona e l’ha trasformata in un inferno”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttore responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×