29 marzo 2020

Mogliano

150 kg di rifiuti raccolti solo su un breve tratto del Sile

I volontari dell’associazione Open Canoe Open Mind si sono rimboccati le maniche per pulire il fiume

| Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

Pulizia Sile

CASALE SUL SILE - L’associazione Open Canoe Open Mind, attiva tra Casale sul Sile e Roncade, è tronata a pulire il fiume Sile: in poche ore sono stati raccolti 150 kg di rifiuti, una quantità sconfortante se si pensa che oltre l'80% di questi sono plastiche riciclabili, e oltre il 70% provengono da rifiuti domestici.

I bravi volontari dell’associazione spiegano che: “Siamo tornati in questa tratta dallo scorso novembre e abbiamo raccolto 23 sacchi, quindi oltre 150kg. I dati raccolti negli ultimi 2 anni sono chiari, recuperiamo 35kg al mese fra Sant’Elena e Musestre. Oltre l'80% di questi sono plastiche riciclabili, e oltre il 70% provengono da rifiuti domestici. Ma perché finiscono in acqua?”. Una domanda legittima che sottolinea la gravita di questo stato di cose e alla quale si potrebbe rispondere che forse con il benessere abbiamo perso un po’ di civiltà.

Sgomenta che nel 2020 ci sia ancora chi pensa ai corsi d’acqua come a delle pattumiere dove buttare la propria immondizia perché, tanto poi ci pensa la corrente del fiume a portare altrove il lerciume… e pensare che gli insediamenti umani sono sorti vicino ai corsi d’acqua perché erano un risorsa indispensabile alla vita, garantendo: acqua da bere, cibo grazie alla pesca, irrigazione delle coltivazioni, la possibilità di curare l’igiene (tenendo a bada il diffondersi di malattie) nonché un canale di scambio delle merci e di culture diverse, con la navigazione.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×