26 ottobre 2020

Conegliano

40enne con divieto di dimora a Conegliano trovato in zona ex Zanussi: arrestato

|

|

40enne con divieto di dimora a Conegliano trovato in zona ex Zanussi: arrestato

CONEGLIANO - Nella giornata di venerdì è stato tratto in arresto dagli agenti della polizia giudiziaria del Commissariato di Conegliano un pregiudicato locale, in ottemperanza ad un provvedimento emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Trieste. L'uomo ha diversi precedenti  per reati contro il patrimonio, era già stato arresto in flagranza il 12 febbraio scorso dagli agenti delle Volanti del Commissariato di Conegliano per violazione della misura di sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con divieto di dimora nel Comune di Conegliano per due anni. Il 40enne originario di Firenze, è stato rintracciato presso l’area ex Zanussi dove dopo essere arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Santa Bona per scontare la pena di un anno e 7 mesi di reclusione.

 

Continuano ad ampio raggio i servzi di controllo del territorio e di polizia giudiziaria, nell’ambito della pianificazione predisposta ad inzio anno dalla Questura di Treviso con l’impiego del Reparto Prevenzione Crimine di padova. Da inizio 2020 sono state denuciate, in particolare in zona stazione, Piazza calvi e zona Biscione, 12 cittadini, sia italiani che stranieri, per violazione della misura di prevenzione del divieto di ritorno in città emessa dal Questore di Treviso su indicazione della locale Divisione Anticrimine. Nel mesi dei Febbraio sono steti inoltre segnalate alla Prefettura per consumo di sostanze stupefacenti 6 persone per possesso di dosi di marijuana e in un caso di eroina

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

immagine della news

15/07/2016

Nigeriano denunciato per spaccio

Il controllo è scattato da parte della Polizia locale dopo aver notato due persone frugare nei cassonetti della spazzatura

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×