11/08/2022parz nuvoloso

12/08/2022nubi sparse

13/08/2022sereno

11 agosto 2022

Vittorio Veneto

6 malati in una strada, il sindaco: “Problema sentito in tutto il territorio”

Traetta si impegna: “Norme più restrittive sull'utilizzo dei pesticidi”

| Stefania De Bastiani |

immagine dell'autore

| Stefania De Bastiani |

6 malati in una strada, il sindaco: “Problema sentito in tutto il territorio”

Vincenzo Traetta

CAPPELLA MAGGIORE - “Il problema c’è, e va affrontato. Già dalla prossima stagione ci saranno norme restrittive per quanto riguarda l’utilizzo dei fitofarmaci”. Conosce la situazione di via Borgo Villa, dove due persone sono morte di cancro e altre sei lottano contro la malattia, il sindaco del Comune di Cappella Maggiore Vincenzo Traetta.

Il problema di quella strada è diffuso in tutto il territorio comunale - commenta il primo cittadino - Molti residenti mi hanno riferito le loro preoccupazioni per quanto riguarda l’utilizzo dei pesticidi in agricoltura. Anche dove la malattia non si è manifestata, i cittadini sono spaventati”.

 

Il sindaco, eletto lo scorso giugno, si è già impegnato a stilare un nuovo regolamento di polizia rurale che limiti l’utilizzo dei prodotti più nocivi e vieti le irrorazioni nei pressi di abitazioni, strade e scuole. “Con l’urbanista Botteon - precisa Traetta - stiamo facendo una bozza di un nuovo regolamento che poi passerà in Commissione Ambiente, per essere approvato prima della prossima primavera. A Cappella Maggiore sono stati piantumati di recente nuovi vigneti e questo ha messo in allerta i cittadini preoccupati per le ulteriori irrorazioni a cui sarà sottoposto il territorio”.

 

“La salute va tutelata - continua il sindaco - Stiamo lavorando insieme al comune di Sarmede e ai territori limitrofi, in modo da ottenere dei risultati che vanno oltre i nostri confini. Prossimamente verrà anche organizzato un incontro pubblico per sensibilizzare sul tema dei fitofarmaci”.

Il sindaco, dopo aver ricevuto varie segnalazioni dai cittadini, si è impegnato a rendere operative nuove misure prima delle prossime irrorazioni, che inizieranno tra marzo e aprile.

Le buone intenzioni, ci sono. Ma poi, i controlli, saranno effettuati?

“I controlli spettano al personale competente dell’Ulss - risponde Traetta - quando ci perverranno segnalazioni procederemo con le dovute ispezioni. E’ importante prevenire, prima che sia tropo tardi”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Stefania De Bastiani

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

22/07/2021

Le famiglie di Premaor al fianco dei preti

"Noi famiglie di Premaor ringraziamo sentitamente e dal profondo i parroci dell’Unità Pastorale dell’Abbazia per la vicinanza e la solidarietà che ci hanno voluto manifestare"

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×