02 aprile 2020

Vittorio Veneto

Addio campionissimo!

A 99 anni si è spento Giovanni Vacalebre, il più sportivo dei vittoriesi

| Emanuela Da Ros | commenti |

immagine dell'autore

| Emanuela Da Ros | commenti |

VITTORIO VENETO - Il suo cuore ha cessato di battere oggi pomeriggio, nel reparto Medicina dell’ospedale di Vittorio Veneto, dove era ricoverato da qualche settimana per una grave infezione. Il commendator Giovanni Vacalebre, campione italiano, europeo e mondiale di marcia sui 5 chilometri si è spento all’età di 99 anni, lasciando nel dolore la moglie Giuseppina Ferruzzi, con cui aveva trascorso 60 anni di matrimonio, la figlia Paola e il nipote Alessandro.

Giovanni Vacalebre è stato un marito, un padre, un nonno affettuoso. E’ stato un amico vero, attento, generoso per tantissime persone. E’ stato una persona leale, onesta, coraggiosa, ma verrà ricordato soprattutto come un campione. Nello sport e nella vita.

Nato a Bova Marina, provincia di Reggio Calabria, il 19 febbraio 1919, Giovanni Vacalebre era arrivato a Vittorio Veneto nel 1954, anno in cui aveva co-fondato quell’istituzione storica della città conosciuta come V Corpo d’Armata (divenuta in seguito 1° Fod).

Iscritto da quasi trent’anni all’Associazione nazionale sottufficiali italiani, il 2 giugno 2015 era stato insignito dal presidente Mattarella del titolo di Commendatore anche per i meriti sportivi. E sono stati proprio questi ultimi a farlo conoscere, anche a livello mediatico, in tutta Italia.

Appassionato di corsa sin da giovane (la sua prima marcia risale al 1935), Giovanni Vacalebre in tarda età aveva conseguito i suoi risultati più straordinari: nel 2009 era diventato campione italiano Master di marcia sui 5 chilometri, e nel 2010 aveva bissato il successo diventando - nella stessa categoria - prima campione europeo e poi, in Finlandia, campione del mondo nella categoria over 90.

Il suo allenamento, pressoché quotidiano, era svolto presso la palestra Bobadilla, dove era l’iscritto più anziano e che era un po’ la sua seconda famiglia.

Cattolico fervente, Giovanni Vacalebre si affidava nella preghiera soprattutto a Santa Teresa di Calcutta e a lei si rivolgeva pensando ai tanti amici a cui era affezionato.

Elegantissimo e sempre attento al look, Giovanni confidava di avere almeno duemila cravatte nel suo guardaroba, ed era convinto che il ‘presentarsi con dignità agli altri’ fosse una questione di rispetto. Di amore. Quel sentimento che non lesinava, ma che distribuiva attraverso sorrisi e insegnamenti, pieni di coraggio, ardore, schiettezza.

La redazione di OggiTreviso, che ha avuto l’onore di conoscere e apprezzare il campione Giovanni Vacalebre, e di annoverarlo tra gli amici più cari, stringe i familiari in un abbraccio fraterno. Le esequie verranno celebrate giovedì 6 settembre alle 15.30 nella Cattedrale di Ceneda.

Giovanni Vacalebre con la moglie Giuseppina

 



foto dell'autore

Emanuela Da Ros

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

05/09/2016

Campionissimo!

Giovanni Vacalebre continua a ricevere riconoscimenti e applausi

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×