05 luglio 2020

Vittorio Veneto

Agenzie di viaggio in ginocchio: ieri l’incontro in Regione

Un comparto vasto che ad oggi non ha mai dovuto chiedere aiuti alle istituzioni e ora rischia il tracollo

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Gianni Chianese, responsabile dell'agenzia “Direzione Mondo”

VITTORIO VENETO – Ieri una delegazione di operatori del comparto turistico ha ottenuto udienza in Regione ed ha chiesto formalmente aiuto per evitare di soccombere alla crisi in atto per l’emergenza Covid-19. Un settore che ha diverse tipologie di operatori da chi noleggi pullman alle agenzie di viaggio e tra gli esponenti di quest’ultimo ambito ha preso parte al meeting anche Gianni Chianese, responsabile dell'agenzia “Direzione Mondo” nella filiale di via Leonardo Da Vinci a Vittorio Veneto.

“Da febbraio a novembre tutte le prenotazioni sono state cancellate – ci ha spiegato Chianese – pertanto saremo in perdita fino a fine anno. Una situazione da baratro di cui abbiamo informato la Regione Veneto, visto che con l’abolizione del Ministero del turismo da tempo sono le Regioni ad avere la delega di questo settore. Abbiamo chiesto la cassaintegrazione per i dipendenti e stanziamenti a fondo perduto per le aziende”. Gianni spiega che l’incontro è stato organizzato da un movimento spontaneo di operatori e che non ci sono precedenti per questo settore di una crisi simile.

In Veneto le agenzie di viaggio sono circa 800 per un totale di oltre 30.000 addetti ai quali si aggiungono tutti quelli dell’indotto: “Abbiamo bisogno, per poter ripartire, anche di linee guida certe su come lavorare. Non è possibile che se dobbiamo organizzare un viaggio in pullman non sappiamo ancora quante persone possano salire sui mezzi e soprattutto che da una regione all’altra vi siano norme diverse. Lo stesso vale per i voli aerei, ora ridotti di numero e per i quali non abbiamo certezze: così non siamo in grado di dare risposte ai nostri clienti”.

È impressionante sentir dire da Chianese che non è mai accaduto prima che coloro che operano nelle agenzie di viaggi chiedessero stanziamenti o altri aiuti, tant’è che pure la cassaintegrazione è una novità per questi professionisti. Ma al contempo c’è anche la ferma volontà di guardare al futuro con fiducia: “In questi mesi tutti abbiamo ridotto i nostri orizzonti ma ora vogliamo aiutate i passeggeri a riallargarli facendogli nuovamente vivere esperienze delle quali serberanno per sempre il ricordo”. Una bel augurio che in molti auspicano si concretizzi presto!

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×