20 ottobre 2020

Treviso

Alessandro Pierobon nuovo presidente delle Acli di Treviso

"Presterò particolare attenzione ai giovani e alle donne che hanno più difficoltà di ingresso nel mondo del lavoro e non hanno tutele"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

alessandro pierobon

TREVISO – Alessandro Pierobon è il nuovo presidente provinciale delle Acli trevigiane. Il consiglio provinciale ha scelto di farsi rappresentare da un consigliere provinciale con lunga storia associativa alle spalle: 48 anni, avvocato di Conegliano, già presidente di Circolo e consigliere regionale Acli nel precedente mandato. Il suo compito sarà di traghettare l’associazione per il prossimo quadriennio.

Alessandro Pierobon raccoglie il testimone da Laura Vacilotto, in una logica di continuità degli impegni che l’associazione si è posta. Avvocato del foro di Treviso con studio in Conegliano, Pierobon in Acli si è occupato di Patronato e di Circoli. Proviene dunque dal territorio, dove l’esperienza aclista si è radicata e dove ha saputo coltivare attraverso i propri servizi e progetti i legami con le comunità locali.

"Assumo questo incarico assicurando il mio impegno per traghettare la nostra associazione per i prossimi 4 anni, ringraziando fin da ora Laura che mi ha preceduto per aver guidato le Acli in un tempo così complesso - ha dichiarato Pierobon -. Presterò una particolare attenzione a coloro che all’interno del mondo del lavoro o della nostra società sono considerati “ultimi”, penso ad esempio ai giovani che hanno difficoltà di ingresso nel mondo del lavoro e che non hanno tutele, penso alle donne, ai disoccupati".

Ad affiancare il neopresidente sarà una presidenza composta da: Francesco Tarantolo (vicepresidente vicario), Franco Bernardi, Matteo Bosa, Andrea Citron, Andrea Flora, Davide Magagnini, Laura Vacilotto.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×