19 ottobre 2021

Treviso

All'Hub di Villorba via alla terza dose: Carolyn Smith prima vaccinata

L'ex danzatrice e giudice di "Ballando con le Stelle" testimonial della vaccinazione per le persone fragili: "E' una scelta responsabile"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Carolyn Smith

Carolyn Smith

TREVISO - E’ stata la ballerina e coreografa Carolyn Smith una delle prime persone a ricevere oggi, lunedì 20 settembre, la terza dose di vaccino anti-Covid all’Hub ex Maber di Villorba.

Con lei, nella giuria del talent show di RaiUno “Ballando con le stelle”, oggi altre 1.032 persone portatrici di situazioni ad alto rischio, come malati oncologici, trapiantati o in attesa di trapianto, immunodepressi, hanno ricevuto la terza dose di vaccino. La partenza per la somministrazione della terza dose interessa, in questa prima fase interessa 5mila persone nella Marca e 70mila in Veneto.

“Io mi sono vaccinata per uscire, lavorare e tornare a riabbracciare”, la testimonianza di Carolyn Smith, 61anni, da tempo in lotta contro un tumore. “Il vaccino è importane per la propria salute e per proteggere gli altri. Per me s tratta di una libera scelta civica. Ho degli amici spaventati da questo vaccino ma ho cercato di farli ragionare e sono riuscita a far cambiare idea a più di qualcuno di loro. A loro e alle persone con dubbi in merito a questa vaccinazione dico di ascoltare solo il parere di esperti qualificati e non farsi influenzare da opinionisti televisivi o social”.

A Villorba per l’avvio simbolico della campagna di vaccinazione per la terza dose è arrivato anche il Generale Francesco Paolo Figliuolo, accompagnato dal presidente del Veneto Luca Zaia. “La terza dose è un tema delicato - ha spiegato Zaia - viene autorizzata solo dopo 28 giorni dalla seconda dose nel caso dei fragili. Dopo sei mesi per tutti gli altri cittadini. Noi vorremmo iniziare a farle anche agli over 80 ospiti delle case di riposo e al personale sanitario vaccinato a inizio anno. I fragili in Veneto sono circa 160mila, il piano regionale della terza dose prevede 50mila vaccinazioni al giorno”.

Proprio su questo tema il generale Figliuolo ha anticipato che questa settimana ci sarà una riunione del Cts nella quale verranno date le indicazioni su come procedere per over80 e ospiti delle Rsa.

“Noi come Ulss2 - ha aggiunto il direttore generale Francesco Benazzi - siamo pronti con dosi e personale per partire a somministrate la terza dose anche agli ospiti delle Rsa. Attendiamo le indicazioni della regione su tempistiche e modalità”.

 

Leggi anche.

Vaccino covid, Figliuolo: "Informatevi, nessuno vuole obbligare"

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×