30/01/2023poco nuvoloso

31/01/2023sereno

01/02/2023velature lievi

30 gennaio 2023

Treviso

All'ospedale di Treviso il nuovo centro trapianti di midollo osseo

Operativo da febbraio permetterà di effettuare 30-40 trapianti all’anno

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

medici centro trapianti Treviso

TREVISO - L’ospedale di Treviso potrà contare su un centro trapianti di midollo osseo di alto livello. Il centro sarà operativo da febbraio 2023 e permetterà di effettuare tra i 30 e i 40 trapianti all’anno, così da poter prendere in carico tutti i pazienti della Marca e della provincia di Belluno.

Ad annunciarlo oggi, 18 novembre, il direttore dell'Unità operativa di ematologia, Filippo Gherlinzoni a margine della presentazione del Congresso “Highlights in Ematologia” che riunisce a Treviso, fino a domani, i migliori specialisti di Ematologia. “Contiamo di effettuare il primo trapianto entro febbraio – ha sottolineato Gherlinzoni –. Partiremo con due camere, per arrivare poi alla piena operatività di quattro camere. Inizialmente saranno collocate all’interno del Ca’ Foncello, in una seconda fase è previsto il trasferimento all’interno della nuova Cittadella della Salute”. Obiettivo del nuovo Centro consentire la gestione a 360° del paziente, dalle complesse procedure di preparazione all’intervento alla fase di trapianto e relativo follow-up, che molto spesso comporta visite a cadenza settimanale.

Per l'avvio della struttura è stata stipulata una convenzione tra la University of Illinois (Usa) di Chicago e l'Ulss 2 per un'attività di tutoraggio e di training, per almeno i primi due anni di attività, di Damiano Rondelli, tra i maggiori esperti internazionali nell'ambito di questa complessa procedura terapeutica. “In attesa del completamento dei lavori – ha precisato il Damiano Rondelli, direttore del Centro di Ematologia-Oncologia della “University of Illinois” di Chicago e tutor a Treviso –, abbiamo già predisposto i protocolli operativi sia per l’attività di trapianto che per la gestione delle eventuali complicanze”.

A dirigere il Centro di trapianto di midollo osseo allogenico di Treviso sarà la dottoressa Marta Stanzani, specialista in Ematologia con esperienza ultraventennale presso il Centro trapianto di midollo osseo allogenico dell’Istituto di Ematologia e Oncologia “L. e A. Seràgnoli” dell’Università di Bologna e plurime esperienze di formazione e aggiornamento presso prestigiosi Centri di trapianto di midollo osseo internazionali: “Al Ca’ Foncello abbiamo già attivato un ambulatorio che collabora al follow-up dei pazienti che hanno effettuato il trapianto presso altri Centri”. Obiettivo del nuovo Centro consentire la gestione a 360° del paziente, dalle complesse procedure di preparazione all’intervento alla fase di trapianto e relativo follow-up, che molto spesso comporta visite a cadenza settimanale.

Nel 2021 sono stati 284 i pazienti ricoverati nel reparto di Ematologia di Treviso e 4956 le sedute di chemioterapia effettuate; nei primi 10 mesi del 2022 sono già stati effettuati 256 ricoveri e 3644 sedute di chemioterapia: si tratta di persone residenti nel territorio dell’Ulss 2 e in provincia di Belluno, finora seguiti a Treviso come centro "hub" nelle prime fasi della malattia e successivamente indirizzati in altre sedi.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×