29/11/2021poco nuvoloso

30/11/2021sereno

01/12/2021pioviggine e schiarite

29 novembre 2021

Castelfranco

Approvato il progetto per realizzare nell'ex-Casa Cattani alloggi per persone in difficoltà

Con una spesa di oltre un milione e seicentomila euro, saranno realizzati dieci alloggi presso il rustico di via Loreggia di Salvarosa. Il sindaco Marcon: «Un’operazione lungimirante».

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

Ex-casa Cattani a Castelfranco

CASTELFRANCO - Un ulteriore passo verso la trasformazione di un rustico abbandonato in una struttura di co-abitazione (cohousing), con la realizzazione di dieci alloggi e di spazi comuni destinati a famiglie e persone con particolari fragilità sociali ed economiche e in condizioni di disagio abitativo. È stato approvato in questi giorni dalla giunta comunale di Castelfranco Veneto il progetto definitivo per l’intervento di recupero dell’immobile ex casa Cattani (ex casa Basso), come previsto dalla quarta revisione della Strategia Integrata di sviluppo urbano sostenibile “SISUS” dell’Area Urbana Asolano-Castellana-Montebellunese.

Situata sul lato est di via Loreggia di Salvarosa, a nord del plesso scolastico ISISS Domenico Sartor, l’area interessata dal recupero copre una superficie di quasi 6500 mq. Il fabbricato sarà diviso in due ambiti: il cohousing occuperà la parte ad est a tre livelli e parte del corpo di fabbrica a due livelli fino alla barchessa collocata al centro.

Redatto dall’ingegnere Loris Luison dello Studio L di Castelfranco, il progetto definitivo di recupero dell’immobile, con la realizzazione di dieci alloggi e di spazi comuni, prevede un importo complessivo di 1.635.000 euro (comprensivo di iva e oneri professionali), di cui circa 905mila coperti dai contributi regionali. Ammonta invece a 1.115.000 euro l’intervento per la creazione di un asilo notturno per senza fissa dimora, con capienza di quattordici posti letto.

Commenta il sindaco di Castelfranco, Stefano Marcon: «Prosegue quella che è una delle operazioni integrate più importanti mai portate avanti nella zona castellana, asolana e montebellunese. Un’operazione lungimirante, nell’ambito del progetto SISUS (Strategie integrate di sviluppo urbano sostenibile) dell’Asse 6 del POR-FESR 2014-2020 che ha veicolato ai dieci Comuni coinvolti circa 11 milioni di euro da impiegare per realizzare progetti lungo le tre dimensioni della mobilità sostenibile, la digitalizzazione e l’inclusione sociale. È proprio su questo tema che prende forma anche la realizzazione di una nuova struttura di cohousing con la costruzione di dieci alloggi e di spazi comuni dove, accanto, troverà posto anche l’intervento di accoglienza per i senza dimora».

 



foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×