18 aprile 2021

Montebelluna

Armi nucleari: Montebelluna “festeggia” la proibizione delle armi nucleari

A 75 anni dal loro primo utilizzo, le armi nucleari diventano illegali secondo una norma internazionale

| Margherita Zaniol |

| Margherita Zaniol |

Trattato sulla proibizione delle armi nucleari (TPNW)

MONTEBELLUNA - Dallo scorso 22 gennaio è infatti in vigore, dopo la ratifica di 50 paesi, il Trattato sulla proibizione delle armi nucleari (TPNW). Adottato da una conferenza delle Nazioni Unite il 7 luglio 2017, con il voto favorevole di 122 paesi, il Trattato è il primo accordo legalmente vincolante che vieta lo sviluppo, i test, la produzione, l'immagazzinamento, il trasferimento, l'uso e la minaccia delle armi nucleari.

 

Anche il Comune di Montebelluna, in qualità di membro Mayors for Peace - “Sindaci per la Pace” (assieme ad altre 8000 città nel mondo), assieme alla Rete italiana per il disarmo e da Senzatomica porta avanti l’azione della società civile per il disarmo nucleare attraverso attraverso la mobilitazione "Italia, ripensaci", accoglie con favore il nuovo Trattato.

 

All’approvazione del Trattato si è giunti grazie alla pressione di ICAN - Campagna internazionale per la messa al bando delle armi nucleari, un movimento globale di base al quale fu assegnato nel 2017 il premio Nobel per la Pace. L'Italia non ha partecipato né al negoziato né al voto.

 


| modificato il:

Margherita Zaniol

Leggi altre notizie di Montebelluna
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×