20 gennaio 2021

Castelfranco

Asolo: minoranze sul piede di guerra

Giovedì il consiglio comunale si preannuncia rovente: tutti davanti al pc per la diretta streaming

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

Asolo: minoranze sul piede di guerra

ASOLO - Le minoranze consiliari di Asolo chiedono (ed ottengono) un consiglio comunale straordinario, che si svolgerà giovedì prossimo. Qualche avvisaglia di malumore, già nella precedente seduta, con un botta e risposta, presto sedato dal sindaco Mauro Migliorini tra Nico Basso e il vicesindaco Franco Dalla Rosa. Già nell'occasione, il consigliere di minoranza Basso aveva chiesto ragione all'amministrazione di alcuni "fantasmi" come il Compendio Andreatta, la svendita dell'ex caserma dei carabinieri, il declino di casa Dalla Rosa, il progetto della palestra.

 

"Posso avere un modo di esporre discutibile" ammette Nico Basso "ma ho memoria storica. Ho dato il tempo all'amministrazione di lavorare, ma credo che adesso sia ora di parlare di fatti." Toni più pacati, ma non meno decisi anche da parte dell'altro capogruppo di minoranza, Edoardo Bernini, di Civica Asolo: "Un'istanza congiunta, dopo una richiesta informale di avere maggiori informazioni sul paese caduta nel vuoto. Chiediamo all'amministrazione di fare il punto su alcuni progetti importanti, di cui non si è più saputo molto e su alcune alienazioni che facevano parte di quei progetti." Minoranze che lamentano “un assoluto non coinvolgimento, con commissioni in cui non si discutono i grandi temi del paese”.

 

Una carenza che, dicono entrambi i capigruppo, va ben al di là del margine concesso alla giusta pretesa della squadra eletta di esercitare il proprio "diritto di maggioranza". I temi caldi sono molti, oltre alle principali opere pubbliche come palestra e rotonda, ci sono le alienazioni e l'accesso al centro storico. E il futuro dell'ospedale. "A suo tempo, avevamo messo in discussione la poca opportunità di affidare il destino dell'ospedale all'esito delle elezioni regionali. Sul futuro dell'ospedale, abbiamo l'impressione di essere fuori tempo massimo, ma almeno parliamone."

 

Secondo le minoranze, la discussione non passa per le commissioni: "Ci convocano per dare supporto ad iniziative meritevoli, a cui non sarebbe per altro possibile sfilarsi, ma per il resto, nulla" afferma Bernini. "Accuse" rimandate al mittente da Migliorini: "Abbiamo sempre risposto e la porta del mio ufficio, dal maggio 2014 è sempre aperta per cittadini e consiglieri. La minoranza faccia il suo dovere." Giovedì 19, si prospetta un lungo consiglio comunale: dalle 19.30, fino all'esaurimento di tutti i 9 punti all'ordine del giorno, anche se "ciò dovesse comportare il superamento delle ore 24 e lo sconfino nel giorno seguente."

 

Consiglio Comunale sempre in streaming.

 



foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

31/12/2020

Buon 2021: gli auguri dai sindaci della Marca

Gli auguri da: Treviso, Castelfranco, Vittorio Veneto, Montebelluna, Conegliano, Mogliano, Asolo, Pieve di Soligo, Oderzo, Motta di Livenza, Pieve del Grappa, Valdobbiadene e Ponte di Piave

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×