16/01/2022sereno

17/01/2022sereno

18/01/2022sereno

16 gennaio 2022

Vittorio Veneto

Auguri! Anche da Matteo Renzi: Francesca Meneghin ha compiuto 90 anni

Riconoscimenti e auguri da parte della città. E dall’ex presidente del consiglio

| Emanuela Da Ros |

immagine dell'autore

| Emanuela Da Ros |

Auguri! Anche da Matteo Renzi: Francesca Meneghin ha compiuto 90 anni

VITTORIO VENETO - Sulla torta di compleanno, con 90 candeline, ce n’è una che ha il trillo del telefono. In linea c’è Matteo Renzi. La torta è dedicata a Francesca Meneghin.

 

La combattente-sindacalista che nell’arco di quasi un secolo si è battuta per i diritti dei lavoratori, dei pensionati, delle donne, delle famiglie. Dei meno abbienti. Francesca Meneghin, a Vittorio Veneto e in un ampio comprensorio, è un nome che è una garanzia. Di ascolto, aiuto, affidabilità. Partecipazione e impegno.

 

Francesca Meneghin il primo agosto ha compiuto 90 anni. E il suo quartiere, Ceneda, la sua città, Vittorio Veneto, le hanno dedicato una festa a sorpresa in cui la sorpresa più grande è stata forse una telefonata. Quella di Matteo Renzi. L’ex presidente del Consiglio ha voluto augurare buon compleanno a Francesca.

 

Alla splendida donna - questo lo ha rivelato in una chiacchierata - che per il sindacato (dei minatori e dei tessili, soprattutto) ha rinunciato a una propria vita privata. Pure a un fidanzato, che si è rifiutato di seguirla nelle sue crociate-comizio. Lei - ci ha detto Francesca - a suo tempo (parliamo di sessant’anni fa) ha scelto.

 

La causa dei lavoratori. E ha consapevolmente rinunciato a un amore, una famiglia propria. La sua famiglia - allargata - sono diventati gli altri. Coloro che avevano bisogno di una voce e di un’opera solidale e forte. E Matteo Renzi? “L’ho ringraziato per gli auguri - dice Francesca Meneghin - e gli ho detto che aspetto una risposta alla lettera che sto per inviargli”.

 

Quale sarà il contenuto della lettera? “Non vorrei dirlo. Le cose in discussione sono diverse. Dirò a Renzi ciò che ritengo sarebbe necessario fare perché la Sinistra non si frantumi. Perché altrimenti meritiamo la Destra. Sono convinta che all’interno del partito qualcuno dovrebbe rinunciare a qualcosa. Personalmente non posso perdonare a Renzi la questione dell’articolo 18. Eppure sono stata dalla sua parte allo scorso referendum costituzionale. E chi ha votato no allora, sia pure la direttrice di Oggitreviso, merita oggi l’Italia che ha.”

 


| modificato il:

foto dell'autore

Emanuela Da Ros

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

04/03/2021

Genitori Renzi, al via processo

Il pm Luca Turco deposita memoria integrativa, aggiornata udienza. L'inchiesta riguarda il fallimento di tre coop

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×