10 agosto 2020

Vittorio Veneto

"Avete violato le misure d'emergenza": occhio alla nuova mail truffa

Ascom Vittorio Veneto mette in guardia

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Ispettorato del lavoro

VITTORIO VENETO – Una falsa email a firma dell’Ispettorato nazionale del lavoro è pervenuta in questi giorni a diversi pubblici esercizi e commercianti di Vittorio Veneto che, allertati dalla missiva, si sono rivolti alla propria associazione di categoria per scoprire che in realtà si tratta di una truffa.

 

A mettere in guardia la categoria è la direttrice di Ascom Vittorio Veneto, Antonella Secchi: «L’email è falsa – afferma -. Abbiamo interessato della questione l’Ispettorato nazionale del lavoro di Treviso che ci ha assicurato che la missiva non appartiene all’ente e che segnalerà la cosa alle autorità competenti».

 

Nell’email pervenuta ad attività commerciali, ristoratori, baristi e anche ad un titolare di un albergo del vittoriese si parla di una querela e di un’indagine avviata dall’Ispettorato del lavoro per il mancato rispetto di alcune disposizioni legate - a quanto si può intendere - all’emergenza coronavirus. «La querela ricevuta, riguardante la Sua società, include la violazione della forza lavoro durante un periodo di crisi – si legge nella falsa comunicazione -. La motivazione principale descritta riguarda l’incapacità, da parte dell’azienda, di adottare le misure d’emergenza e di adattarsi alle normative emanate durante questo periodo. È già stata avviata un’indagine che interesserà il periodo compreso tra marzo e maggio 2020. In base a quanto stabilito dalla legge, il ricorrente resterà anonimo fino all’inizio di un conseguente procedimento giudiziario». E poi vengono annunciate le possibili sanzioni, dalla sospensione dell’attività all’azione legale da parte del ricorrente.

 

«State attenti – mette in guardia Secchi -, sebbene sia scritta in una maniera tale da sembrare vera, questa è una truffa. E l’email sta continuando ad arrivare a parecchi anche in questi giorni: proprio oggi mi ha contatto un barista terrorizzato».

 


| modificato il:

foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×