29 novembre 2020

Nord-Est

Bambina ingurgita la cocaina dimenticata dalla madre, non è grave

La donna è stata denunciata, il Tribunale dei Minori ne sta valutando la posizione

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

cocaina

VENEZIA - Una bambina di poco più di un anno e mezzo è stata ricoverata in ospedale per aver ingurgitato della cocaina e cannabinoidi che la madre aveva lasciato sul tavolo della cucina.

La piccola, dopo le cure mediche, è stata tenuta sotto osservazione per alcuni giorni all'ospedale di Santorso e, successivamente, dimessa.

La madre è stata denunciata dai carabinieri di Malo per lesioni personali e abbandono di minori dalla magistratura berica, mentre il Tribunale dei Minori sta valutando altri possibili provvedimenti.

Il fatto è avvenuto due mesi fa, ma è stato reso noto oggi dall'Arma dopo vari accertamenti che hanno fatto emergenre che si è trattato di una fatto accidentale. La donna, poco meno trentenne, è nota come tossicodipendente, una realtà confermata da familiari e amici.

E' stata lei stessa ad accorgersi che la figlia aveva comportamenti anomali, che reagiva in uno stato alterato e per questo si è rivolta al pronto soccorso dove i medici, come riporta il referto, hanno constatato che la piccola aveva ingerito cocaina e cannabinoidi in quantità modesta che non hanno portato a più gravi conseguenze. I servizi sociali hanno affidato entrambe alle cure di una comunità di recupero.
 

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

Dello stesso argomento

immagine della news

08/08/2020

Scoperto con la cocaina nel portafoglio

I Carabinieri fermano un operaio di Resana: deferito in stato di libertà. Nella notte ritrovato un furgone rubato: all'interno materiale elettrico proveniente da un furto

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×