01 marzo 2021

Politica

Berlusconi: "Salvini sbaglia, con M5S non rispetta nostri elettori"

|

|

Berlusconi:

"Salvini oggi gode di consenso personale grazie al suo dinamismo e alla sua capacità di intercettare alcuni umori dell'elettorato, ma commetterebbe un grave errore se ritenesse di poterlo mantenere pur continuando a venir meno alle attese degli elettori di centrodestra, dal taglio delle tasse, alla semplificazione burocratica, alle grandi opere". Lo dice in un'intervista all'AdnKronos Silvio Berlusconi, che torna a bocciare il governo giallo-verde, invitando Matteo Salvini a rispettare il programma di centrodestra. "L'esecutivo - avverte - sta andando sulla strada opposta".

 

"Voglio ricordare - continua il leader azzurro - che anche questo governo, come i cinque ultimi, non è stato scelto dagli italiani - l'ultimo voluto dagli elettori è stato il governo Berlusconi nel 2008, dieci anni fa - ma è il frutto di una manovra di palazzo che ha messo insieme gli opposti" aggiunge Berlusconi che, viste le divisioni tra M5S e Lega, vede le condizioni politiche per una nuova maggioranza di centrodestra. "La maggioranza relativa degli italiani - sottolinea il Cav - aveva scelto il centrodestra: oggi questa maggioranza, secondo i sondaggi, sarebbe assoluta. Sarebbe logico che un nuovo governo ne fosse finalmente espressione".

 

REGIONALI - Poi assicura che "la decisione è ormai prossima" in merito al fatto che nei prossimi giorni ci sarà un vertice con il ministro dell'Interno e con Giorgia Meloni per definire liste e candidati governatori alle prossime regionali. "Ci siamo sentiti in queste ore con gli altri leader del centrodestra e penso - dice il Cav - ci incontreremo questa settimana".

 

"Come sempre, il nostro criterio di scelta - spiega il leader azzurro - non sarà quello di una spartizione di incarichi fra i partiti ma invece l’individuazione in ogni realtà del candidato che presenta le caratteristiche migliori, per competenza, prestigio ed esperienza: il nostro obbiettivo non è solo vincere le elezioni, è soprattutto assicurare ad ogni regione cinque anni di buon governo all’altezza delle legittime attese degli elettori".

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×