29 marzo 2020

Cronaca

Bimbi intossicati nelle scuole di Pescara: 180 casi tra alunni e insegnanti. Mense chiuse

| commenti |

| commenti |

Bimbi intossicati nelle scuole di Pescara: 180 casi tra alunni e insegnanti. Mense chiuse

Mense chiuse in questi giorni dopo l’intossicazione alimentare accusata da numerosi bambini delle scuole di Pescara. In seguito alle analisi dell’Asl si esclude la salmonella. Si tratterebbe invece di un batterio trasmesso attraverso alimenti contaminati. 180 i casi denunciati, tra i quali anche alcuni insegnanti che hanno pranzato a scuola e che hanno accusato gli stessi malesseri intestinali dei ragazzini.

 

Alcuni alunni sono stati ricoverati, ma fortunatamente nessuno è in condizioni gravi. I risultati delle prime analisi dell'indagine epidemiologica effettuata dalla Asl di Pescara hanno stabilito che il germe responsabile dell’accaduto è il batterio Campylobacter. Questo si trasmette attraverso alimenti contaminati, in particolare carni crude non trattate o poco cotte e causa le malattie batteriche gastrointestinali più diffuse al mondo.

 

Si sospetta che il batterio si sia diffuso proprio attraverso i cibi distribuiti nei refettori di almeno 6 istituti di Pescara. I dati parziali che ora ha a disposizione la Asl vengono considerati “già significativi”, nonostante le analisi proseguiranno per alcune ore dato l’aumento dei casi denunciati.

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×