13 giugno 2021

Oderzo Motta

Blitz dei Carabinieri al campo nomadi per scovare il latitante che è stato arrestato

Era nascosto all'interno di un doppio fondo ricavato sotto il posto letto della figlia minorenne

|

|

il nascondiglio

PONTE DI PIAVE - Ufficialmente era residente a Ponte di Piave, in realtà viveva in un campo nomadi a Bibione il 47enne arrestato ieri al termine di un blitz all'alba da parte dei Carabinieri.

L’uomo, latitante dall’anno scorso, sarebbe appartenente ad una banda di giostrai responsabile di diversi furti, già noto alle forze dell’ordine: deve scontare quasi tre anni.

Era nascosto all'interno di un doppio fondo ricavato sotto il posto letto della figlia minorenne.

L'operazione è stata effettuata venerdì dal personale del Nucleo investigativo con il supporto dei colleghi di Portogruaro e San Donà, del 4° battaglione Veneto e dei cinofili di Torreglia.

In campo dunque più di cinquanta carabinieri intorno al campo, mentre l'elicottero da Forlì era in sorvolo sulla zona, per evitare eventuali tentativi di fuga. Hanno passato al setaccio tutte le abitazioni e ci sono volute diverse ore per individuare il ricercato.
 

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×