03/07/2022sereno

04/07/2022pioggia debole e schiarite

05/07/2022poco nuvoloso

03 luglio 2022

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Bon Bozzolla, assistenza domiciliare in crescita durante la pandemia

In convenzione con il Comune di Farra di Soligo, l’Istituto ha in gestione l’assistenza domiciliare dal 2018

| Margherita Zaniol |

| Margherita Zaniol |

Bon Bozzolla

FARRA DI SOLIGO - La pronta risposta del Centro di Servizi ai mutati bisogni del territorio. Utenti in aumento tra interventi di supporto alla persona, pasti a domicilio e trasporto sociale nel periodo pandemico a Farra di Soligo cresce l’assistenza domiciliare rivolta ad anziani e nuclei familiari, adulti e minori, in situazione di bisogno, anche temporaneo, a causa di limitazioni dell’autonomia. È un quadro in espansione quello tracciato dall’Istituto Bon Bozzolla relativamente al servizio di assistenza domiciliare, gestito in convenzione con il Comune. Se comparati ai dati del 2019, infatti, i numeri dello scorso anno non solo confermano una crescita nel numero degli utenti (+12) e nelle ore di servizio (+97), ma registrano una vera e propria impennata dell’attività di trasporto sociale. Ben 540 km percorsi in più rispetto ai 12 mesi precedenti all’emergenza Covid-19, pari a un viaggio di andata e ritorno a Berlino.

All’Istituto Bon Bozzolla cresce il numero delle persone assistite a domicilio in convenzione con il Comune di Farra di Soligo. Un ventaglio di servizi che dal 2019 al 2021 ha raggiunto nel complesso 185 utenti, passando dai 55 del 2019 a ben 67 del 2021. In crescita poi le ore prestate dal personale OSS, da 2.116 del 2019 a 2.144 del 2021, arrivando nell’intero triennio a un monte ore che tocca quota 7.500. Per quanto riguarda il trasporto sociale, attività svolta all’interno o all’esterno del territorio comunale per l’accompagnamento a visite mediche, il disbrigo di pratiche amministrative e di commissioni varie, dal 2019 al 2021 sono stati 3.060 i km percorsi in 552 ore di servizio. Numeri, quelli del trasporto sociale, che nell’ultimo anno registrano un aumento rispetto ai livelli pre-pandemici, contando solo nel 2021 spostamenti per ben 1.500 km, equivalenti a un viaggio di andata e ritorno a Berlino.

Una distanza percorsa in 244 ore e pari a quasi il 50% del totale rilevato a partire dal 2019. Oltre alle attività di assistenza domiciliare - che consistono in interventi di supporto alla persona e alla famiglia nelle diverse funzioni e azioni della vita quotidiana, tra cui l’igiene personale, la pulizia della casa, le cure mediche di base e il segretariato -, di preparazione, confezionamento e consegna di pasti caldi, il Bon Bozzolla mette a disposizione, nelle nuovissime strutture attrezzate di via dei Bert, bagno assistito, servizio di lavanderia e la propria équipe di professionisti per interventi, effettuabili anche a domicilio, di fisioterapia, logopedia e assistenza psicologica.

“Il nostro obiettivo – commenta il direttore del Bon Bozzolla Eddi Frezza – è quello di intercettare con sempre maggiore efficacia i bisogni degli anziani e delle persone fragili dentro e fuori le porte dell’Istituto. Sicurezza, costanza, adattabilità e prontezza nelle risposte sono le parole chiave, in particolare proprio in questa fase, per garantire una buona qualità di vita, favorire l’autonomia con un’assistenza di qualità e sempre attenta alle esigenze degli utenti”.

“In quanto parte integrante ed espressione della comunità dell’intero territorio comunale – ha aggiunto la presidente del CdA dell’Istituto Isabella Paladin – continueremo ad impegnarci mettendo a disposizione competenze e conoscenze per guardare con maggiore serenità al presente e al futuro del nostro territorio. Ringrazio davvero il personale della Struttura che ha prestato la propria attività anche per garantire il servizio di assistenza domiciliare, fornendo un eccellente servizio all’utenza, peraltro in un momento storico particolarmente delicato come quello che stiamo vivendo”.
 

 


| modificato il:

Margherita Zaniol

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

immagine della news

25/05/2021

Riprendono le visite dei familiari al Bon Bozzolla

L’istituto di Farra di Soligo, dopo aver applicato le regole nazionali e le raccomandazioni dell’Ulss per un accesso in sicurezza alla struttura, ha aperto le porte ai parenti degli ospiti

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×